Fratelli d’Italia festeggia i risultati di quest’anno e già guarda al 2018

Nell'ultima tornata amministrativa il partito della destra ha espresso un sindaco e un nuovo, giovane consigliere comunale. Ora si riparte da Jerago, con il sostegno all'assessore Marino, e dai temi forti di FdI

gallarate generico

Fratelli d’Italia riprende l’attività politica dopo la pausa estiva. Il partito della destra identitaria riparte dai buoni risultati elettorali registrati nelle amministrative di fine giugno 2017 e già guarda alle sfide del 2018.

Nel 2017 il colpo grosso di FdI è stata l’elezione di Filippo Gesualdi a sindaco di Ferno, un Comune di medie dimensioni per la provincia di Varese (quasi 7mila abitanti) ma anche con un ruolo particolare per la vicinanza a Malpensa. Gesualdi ha sfidato il centrodestra ufficiale (Lega e Forza Italia) con una sua lista civica e ha vinto: l’accento sul profilo civico – ribadito più volte in campagna elettorale – non impedisce a Fratelli d’Italia d’intestarsi una parte del merito. «È stato un buon risultato, a cui dobbiamo aggiungere anche l’elezione di un consigliere comunale a Cassano Magnago» commenta Giuseppe De Bernardi Martignoni, “vecchia guardia” del partito. A Cassano la destra tricolore ha eletto il giovane Edoardo Franchin, che si è fatto spazio nelle file del “listone” unico a sostegno del ricandidato Nicola Poliseno, nonostante l’agguerrita concorrenza, visto che sono stati numerosi i candidati che hanno raccolto oltre cento voti individuali.

In autunno FdI prevede un congresso provinciale (probabilmente tra ottobre e novembre) e un convegno sulle proposte sull’immigrazione per riportare in provincia Paola Frassinetti Ignazio La Russa, referenti in Lombardia dei fratelli d’Italia. L’attenzione è già rivolta al 2018. Non a caso gli amministratori di FdI si sono ritrovati in questa settimana a fare il punto a Jerago con Orago, dove si va al voto nel 2018: qui è assessore Salvatore Marino, che è anche coordinatore del partito nella zona Sud della provincia. Al fianco di Marino si sono presentati alcuni amministratori locali: De Bernardi Martignoni (consigliere a Gallarate, dove FdI esprime anche l’assessore alla sicurezza, Francesca Caruso), il vicesindaco di Oggiona con Santo Stefano Pasquale Carozzo, il neoeletto consigliere cassanese Franchin e anche il sindaco di Luino Andrea Pellicini, amministratore di lungo corso della città lacuale.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.