Ritrovato un cadavere lungo la ferrovia tra Legnano e Parabiago

Cancellazioni e ritardi sulla linea Varese Milano. È stato il macchinista del treno delle sei a dare l'allarme

Investimento treno Cavaria
Foto varie

(foto di repertorio)

Un uomo senza vita è stato trovato questa mattina, martedì 12 settembre, lungo la linea ferroviaria tra le stazioni di Parabiago e Legnano.

È accaduto attorno alle 6.20 e sul posto sono intervenuti il magistrato di turno e le forze dell’ordine.

Sarebbe stato il macchinista del convoglio delle 6 a vedere il corpo esanime e a dare l’allarme. L’investimento potrebbe essere avvenuto nella notte attorno alle 3. Si tratterebbe di un uomo di Busto Garolfo scomparso da alcuni giorni. Si pensa a un gesto disperato.

Il ritrovamento ha causato la cancellazione di due treni e il ritardo dei convogli successivi fino alle 7.30 quando la circolazione è tornata alla normalità in entrambe le direzioni.

Sul posto sono giunte le forze dell’ordine e l’autorità giudiziaria per i rilievi di rito: il nullaosta alla rimozione del cadavere e alla ripresa della circolazione è arrivato appunto alle 7.30.

(articolo aggiornato alle ore 10.30 di martedì 12 settembre)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.