Sofferenza e quattro gol: il Varese stavolta la spunta

A Masnago poker biancorosso alla Pro Sesto che però insidia fino all'ultimo la squadra di Iacolino (4-3). Doppietta di Palazzolo

varese calcio

Bentornato Varese, ma che fatica. I biancorossi vincono per la prima volta in questa stagione e lo fanno contro una “big” del campionato, la Pro Sesto che fino a stamattina era nel quartetto di testa a punteggio pieno. Il Varese chiude inoltre con un bel poker di gol, e anche questo va rimarcato dopo la sterilità delle prime due gare, ma si gode solo fino a un certo punto il successo perché la squadra di Iacolino deve soffrire fino al 49′ prima di poter alzare le braccia al cielo, più con un gesto da “scampato pericolo” che da gioia pura.

Galleria fotografica

Varese-Pro Sesto 4 di 25

Peccato per qualche sbavatura di troppo da parte della difesa, pecche che anche Iacolino e Ferri hanno evidenziato nel dopo gara. Peccato perché a tratti, e in particolare nella prima mezz’ora, si è finalmente vista la squadra ipotizzata in estate, capace sì di palleggiare con classe ma anche di puntare la porta e di colpire. Ma per una volta ci si può “lamentare” a pancia piena, e quindi senza troppo dispiacersi, anzi, forse vale la pena ricordare che dall’altra parte della barricata c’era un’avversaria davvero di spessore che fino a qui aveva completato le rimonte.

Bentornato quindi Varese, a patto che da ora in poi si rivedano la grinta e gli attributi mostrati oggi (in un campo desolatamente vuoto per via delle porte chiuse): la sfuriata di Iacolino negli spogliatoi di Casale Monferrato ha evidentemente toccato le corde giuste e portato i risultati sperati. E domenica prossima a Inveruno bisognerà andare per concedere il bis, se non si vuole perdere altro terreno dalle zone alte della classifica.

CALCIO D’INIZIO

Un “Franco Ossola” spettrale dà il benvenuto a Varese, Pro Sesto, alla terna e a pochi intimi. Le porte chiuse, rispettate in modo severo, costringono le due squadre a giocare in una cornice piuttosto irreale, senza bandiere, senza voci (neppure quella dello speaker), senza rumori. Iacolino schiera i suoi con il 4-3-2-1, con Rolando e Palazzolo a supporto di Longobardi; confermato Bizzi tra i pali, davanti al quale ritorna Ferri.  Ospiti con tre mezz’ali (tra cui l’ex Scapuzzi) dietro ad Alfiero, inserito all’ultimo istante al posto di Guccione, infortunatosi nel riscaldamento. Al centro della retroguardia l’amato ex Viscomi.

varese pro sesto
Il gran tiro di Granzotto per l’1-0 (foto M. Borserini)

IL PRIMO TEMPO

L’avvio del Varese è da stropicciarsi gli occhi: dopo 8′ i biancorossi sono già avanti 2-0 mostrando gioco e grinta come non era mai accaduto fino a oggi. Prima va il gol Granzotto con un gran tiro da fuori area, poi raddoppia Palazzolo che arriva con precisione all’appuntamento di testa sul bel cross di Careccia. E il conto potrebbe addirittura salire a quota tre se Longobardi da buona posizione non incornasse sul portiere una bella palla crossa ta dal solito Palazzolo.
Così, al 27′, ecco la prima reazione sestese: su azione d’angolo la difesa dimentica Di Renzo appostato sul secondo palo. L‘attaccante ha il tempo di coordinarsi e battere a rete da pochi passi, anche con una certa potenza: Bizzi non è impeccabile ma l’errore principale nella circostanza è dei suoi compagni di reparto.
Prima della pausa il portiere di casa “contiene” un tentativo della Pro Sesto da fuori mentre Rolando sfiora il tris con una bordata mancina a rientrare che sibila accanto al palo prima di perdersi sul fondo. Parravicini infine perde l’autore del gol Di Renzo per infortunio: al suo posto Campanella.

varese pro sesto
Longobardi fa il 3-1

LA RIPRESA

Mentre la Pro Sesto rimane impegnata ad accumulare angoli (alla fine saranno 8 a 1 per i biancoazzurri), il Varese sfrutta bene la prima occasione da rete e porta a tre il computo dei gol. L’azione, al 14′, è molto bella: Rolando dà il via, Monacizzo inventa un passaggio profondo per Careccia, l’esterno cross basso con precisione e Longobardi – pur colpendo in modo imperfetto – insacca il 3-1 da pochi metri.
Nemmeno il tempo di aggiornare il tabellino e arriva la rete del 3-2: la Pro approfitta di una palla persa da Magrin e da una mancata chiusura di Careccia; sul cross da destra è l’accorrente Duguet a far secco un Bizzi incolpevole, ma a centro area c’è una affossata ai danni di Bruzzone che l’arbitro non vede. Tant’è: tutto da rifare per i biancorossi, comunque sempre avanti di una rete.
Peccato che per i 20′ successivi la squadra di Iacolino conceda troppo campo agli avversari e così faccia aumentare i rischi per una retroguardia non proprio salda. Scapuzzi, tra i migliori, e compagni fanno paura e stavolta è bravo Bizzi a mandare sopra la traversa un gran tiro di Croce.
Nel momento più difficile però arriva il 4-2: il Varese lavora una palla sulla linea di fondo in attacco, Arca – appena entrato – anticipa un difensore e indirizza verso Palazzolo che concede il bis con una staffilata che si spegne in fondo al sacco.
I biancorossi entrano così trionfalmente nei minuti di recupero ma si complicano ancora la vita, concedendo in extremis la rete a Viganò che si infila tra Bruzzone e Arca. Ma non c’è davvero più tempo: i tre punti restano a Masnago.

VARESE – PRO SESTO 4-3 (2-1)

MARCATORI: Granzotto (V) al 6′ pt, Palazzolo (V) all’8′ pt, Di Renzo (PS) al 27′ pt; Longobardi (V) al 14′ st, Duguet (PS) al 18′ st, Palazzolo (V) al 36′ st, Viganò (PS) al 49′ st

VARESE (4-3-2-1): Bizzi; Careccia, Ferri, Bruzzone, Granzotto (Fratus dal 27′ st); Monacizzo, Magrin, Zazzi (Arca dal 34′ st); Rolando (Repossi dal 23′ st), Palazzolo; Longobardi (Rudi dal 47′ st). All. Iacolino. A disp.: Frigione, Melesi, Simonetto, Lercara, Molinari.
PRO SESTO (4-2-3-1): Faccioli; Ficco (Fall dal 44′ st), Viscomi, Viganò, Raffaglio; Fumagalli, Croce; Duguet, Scapuzzi, Di Renzo (Campanella dal 41′ pt); Alfiero. All. Parravicini. A disp.: Sangalli, Bernardi, Guanziroli, Formentini, Bianco, Guccuione.
ARBITRO: Bonaldo di Conegliano Veneto (Collavo e Carraretto).
NOTE. Giornata tiepida e nuvolosa, terreno in buone condizioni. Partita disputata a porte chiuse.  Ammoniti: Magrin, Monacizzo, Croce, Fumagalli, Rolando, Fratus, Viscomi. Calcio d’angolo: 1-8. Recupero: 2′ e 4′.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese-Pro Sesto 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.