Stazione di Legnano, quattro fermi in due giorni

Intensa attività della Polizia Locale nell’area a ridosso delle FS: due espulsioni e un Daspo Urbano. Segnalato anche un italiano

Polizia locale
Polizia locale

L’area della stazione cittadina al centro delle attenzioni della Polizia Locale di Legnano. Che la zona compresa tra le vie Venegoni e Gaeta sia, da tempo, motivo di preoccupazione peri residenti e per i pendolari è noto. Così, il comando di corso Magenta ha intensificato i controlli e i pattugliamenti che, tra ieri, venerdì 15 settembre, e oggi, sabato 16 settembre, ha portato al fermo e alla segnalazione di quattro persone, tre stranieri, di cui uno in regola con il permesso di soggiorno, e un cittadino italiano.

L’operazione “Falchi” della Polizia Locale è iniziata venerdì nelle prime ore del pomeriggio quando, è stato fermato e sanzionato per “accattonaggio molesto” un cittadino di nazionalità nigeriana che stazionava all’ingresso della stazione ferroviaria. All’uomo, classe 1983, è stata inoltre contestata la violazione della cosiddetta “Legge Minniti” (Decreto Legge 14/2017) che prevede un allontanamento coattivo per 48 ore e la segnalazione alla Questura di Milano per l’applicazione del “Daspo Urbano”. Sempre nel pomeriggio di ieri, è stato sorpreso nell’area della stazione anche un cittadino italiano intento a fumare cannabis: sarà segnalato alla Prefettura quale consumatore di sostanze stupefacenti.

Nella giornata di sabato, due cittadini di nazionalità tunisina di 20 e 23 anni sono stati sorpresi mentre stavano spacciando cocaina. Trovati in possesso di quattro dosi di sostanza stupefacente sono stati denunciati a piede libero e sono state avviate le procedure di espulsione dal territorio nazionale così come previsto dal testo unico sull’immigrazione.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.