Tamponato e preso a pugni il sindaco di Uboldo Lorenzo Guzzetti

Il fatto avvenuto attorno alle 18 di martedì. "Sto bene". Indagano i carabinieri

Avarie
Foto varie

Mandato fuori strada e preso a pugni. È l’aggressione subita nella serata di martedì 19 settembre dal sindaco di Uboldo Lorenzo Guzzetti, che se l’è cavata con qualche giorno di prognosi ed escoriazioni al volto.

Tutto è iniziato intorno alle 18 quando il primo cittadino stava percorrendo via Padania. Un’auto l’ha tamponato e mandato fuori strada. Ne è sceso un uomo che, prima che Guzzetti potessi riprendersi, l’ha preso a pugni.

Quindi senza dire una parola è risalito in macchina e si è dileguato. Un passante ha dato l’allarme e in pochi minuti è arrivata un’ambulanza del Sos Uboldo e una pattuglia dei carabinieri.

Il sindaco è stato medicato sul posto e al pronto soccorso di Saronno. Escoriazioni al volto e al collo e qualche giorno di prognosi per lui.

Sull’episodio sono in corso le indagini dei carabinieri mentre il sindaco si limita a rassicurare sul fatto che stia bene.

Guzzetti è spesso stato al centro di forti polemiche per le sue prese di posizione su diversi temi, non solo uboldesi ma anche d’attualità, come la recente querelle sui vaccini.

di
Pubblicato il 20 settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Ciao Lorenzo, permettimi di darti del tu.
    Spesso leggo di te su VareseNewes. Oggi purtroppo non volevo credere a questa triste notizia. Sono con te, ti sono vicino e mi dispiace per quello che ti è successo. A volte non la pensiamo uguale, qualche volta il tuo linguaggio diretto punzecchia un pò troppo ma devo dirti che lo apprezzo ogni volta rispetto al dire e non dire di molti altri personaggi politici.
    Sui vaccini la penso come te….questa gente oltre che profondamente irrazionale (…) sta diventando pericolosa. Spero che la aggressione non sia dovuta a qualcosa che hai detto o fatto perchè è semplicemente intollerabile. La gente che si esprime con la violenza va semplicemente fermata in quanto pericolosa. Pericolosa per tutti, neri o bianchi che siano, pericolosa per il civile vivere, pericolosa per i nostri figli, pericolosa per la democrazia.
    Gli individui che esprimono il dissenso con dei pugni sono un cancro e noi di queste metastasi non ne abbiamo bisogno.
    Ti sono vicino Lorenzo e ti auguro di rimetterti presto. Io ho sempre confidato nelle forze dell’ordine e vedrai che il responsabile di questo atto vile verrà trovato.
    Un caro saluto
    Felice