Era un’infermiera del Del Ponte la giovane investita in via Magenta

La ragazza rimasta uccisa ieri sera aveva 25 anni ed era di Valenza Po. Lavorava da pochi mesi nel reparto di pediatria dell'ospedale dei bambini

Daria Guazzotti, incidente stradale Varese via MAgenta
Daria Guazzotti, incidente stradale Varese via MAgenta

Un’altra tragedia sulle strade varesine. E’ morta nella notte la ragazza di 25 anni investita ieri sera poco dopo le 22.30 in via Magenta a Varese.

La ragazza, Daria Guazzotti, di Valenza Po in provincia di Alessandria, già in arresto cardiaco e con un importante trauma cranico, è stata soccorsa dai sanitari arrivati sul posto con un’ambulanza della Croce Rossa di Varese e con l’automedica, ed è giunta in condizioni gravissime al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Circolo.

I medici hanno tentato di salvarla, ma la giovane si è spenta attorno alle 2.30 di notte. La giovane era appena arrivata da pochi mesi nel Varesotto, assunta all’Ospedale del Ponte come infermiera, in pediatria. Si era trasferita a Varese e abitava in centro, nella zona del centro commerciale Le Corti.

Ieri sera (mercoledì 11 ottobre) stava tornando a casa a piedi, dopo aver fatto il turno pomeridiano, dalle 14 alle 22, e stava attraversando via Magenta sulle strisce pedonali quando un’auto l’ha travolta: alla guida un coetaneo della giovane che stava dirigendosi dal centro verso la periferia della città.

«Era arrivata solo da qualche mese ma si era già fatta molto apprezzare per la sua disponibilità e precisione. Si dedicava con passione al suo lavoro», ricorda Alessandro Salvatoni, primario di Pediatria, reparto dove lavorava la 25enne Daria.

Sotto shock i colleghi che hanno appreso la notizia questa mattina: «Una tragedia, povera ragazza – dice una collega – L’abbiamo saputo quasi subito e questa mattina abbiamo dovuto dare la notizia ai colleghi della pediatria che iniziavano il turno alle 6. Tutti sono scoppiati in lacrime: Daria era con noi da poco, ma tutti le erano già affezionati».

«Era una ragazza dolcissima e solare – commenta Emanuela Crivellaro, presidentessa dell’associazione Ponte Del Sorriso Onlus – Sempre disponibile con le famiglie, che nei corridoi spesso fermano le infermiere per avere informazioni, e con i bambini ricoverati. Questo era il lavoro giusto per lei. Siamo davvero tristi: è una grave perdita per noi».

Al lavoro per ricostruire l’accaduto gli agenti della Polizia locale di Varese, intervenuti sul luogo del terribile incidente.

In mattinata l’Amministrazione comunale ha espresso cordoglio per l’accaduto e vicinanza alla famiglia: “Esprimiamo sentito cordoglio per la tragedia che ha colpito la giovane ragazza che ieri sera ha perso la vita in un incidente stradale. Siamo vicini ai familiari in questo tragico momento di dolore”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giosixty

    Quanti morti ancora prima di camminare in una città sicura per pedoni e ciclisti? Parcheggi attaccati alle strisce pedonal , semafori in funzione sia per auto che per pedoni (vedi Brunella in orario scolastico), polizia locale latitante ( 1 pattuglia per il turno di notte?). Mancano i soldi? Ditelo agli affetti di questa e altre vittime sacrificali che i loro cari sono morti perché mancano soldi…