Folle inseguimento tra Busto e Legnano, 28enne in manette

L'uomo viaggiava senza patente, su un'auto senza assicurazione intestata ad una terza persona. Intercettato a Busto è stato fermato a Legnano

carabinieri polizia posto di blocco notte

L’inseguimento andato in scena nella tarda serata di ieri, martedì, tra Busto Arsizio, Legnano e Castellanza ha tenuto svegli moltissimi residenti che vivono nella zona di confine tra i vari comuni coinvolti (nella foto uno dei posti di blocco di ieri sera).

Carabinieri di Busto Arsizio e Polizia di Legnano, infatti, erano intenti a fermare un uomo al volante di una Fiat Stilo che non si è fermato all’alt in via delle Rimembranze a Busto Arsizio e che ha ingaggiato un inseguimento da film iniziato a Busto, proseguito a Castellanza e conclusosi a Legnano, in una via senza uscita, tra le case.

Icarabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Busto Arsizio sono infine riusciti ad arrestare un 28enne nordafricano, residente in città, disoccupato e pregiudicato, per reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

Il giovane, intercettato nei pressi del cimitero di Busto a bordo di una Fiat Stilo, intestata ad una donna della provincia di Cremona, pregiudicata, poi accertata essere priva di copertura assicurativa. Allo scopo di eludere il controllo dei militari l’automobilista si è dato alla fuga, venendo raggiunto dopo un prolungato e rocambolesco inseguimento terminato nel limitrofo comune di Legnano dove l’autovettura del fuggitivo si è infilata in una strada “chiusa” per poi schiantarsi contro il cancello in metallo e travolgendo anche la ringhiera di un cantiere edile.

Il giovane ha proseguito la sua strenua resistenza, tentando dapprima la fuga a piedi e successivamente,  bloccato in procinto di scavalcare il muro perimetrale del citato cantiere, ingaggiando una violenta colluttazione con uno dei carabinieri, tanto da rendere necessaria la sua immobilizzazione forzata.

A seguito di quanto avvenuto il militare ha riportato una lieve contusione alla mano destra, medicata in ospedale. A differenza di quanto segnalato da molti cittadini non sarebbero stati esplosi colpi di arma da fuoco durante l’inseguimento e nelle fasi della cattura.

Il nordafricano, fuggitivo anche perché senza patente, oltre che privo di assicurazione, non ha riportato lesioni e dovrà comparire questa mattina davanti al giudice del Tribunale di Busto Arsizio dove verrà giudicato con rito direttissimo.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    eeehhhh …i cittadini che si inventano i colpi di arma da fuoco….troppe serie TV e troppa mania di protagonismo mediatico.

  2. Scritto da frenand

    ma poverino, questo generoso governo gli regalerà una nuova auto in regola; questa sì che é accoglienza!

Segnala Errore