Fuma marijuana davanti al commissariato e fa arrestare la sorella

Il 17enne di Turbigo aveva sottratto 35 grammi di "erba" dall'armadio della sorella 21enne. Scoperto dalla Polizia, è scattata la perquisizione domiciliare a carico della ragazza

marijuana hashish squadra volante

Ruba la marijuana alla sorella e decide di andare a fumarsi qualche canna con gli amici al parco di via Ugo Foscolo, davanti al Commissariato di Polizia di Busto Arsizio, con una busta da 35 grammi di marijuana in tasca. L’allegro pomeriggio di un 17enne di Turbigo si è concluso malissimo, con gli insulti della sorella 21enne, arrestata per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio dagli agenti di Busto Arsizio.

Il giovanissimo è incappato nel controllo degli uomini della Volante alle 14 di lunedì, mentre confabulava con alcuni giovani, forse con l’intento di fare assaggiare la merce e poi venderla. All’arrivo della pattuglia il 17enne ha subito consegnato il sacchetto e così si è deciso di approfondire la sua posizione con una perquisizione domiciliare.

Giunti nell’abitazione di Turbigo gli uomini del Commissariato di via Ugo Foscolo hanno trovato altri 230 grammi di “erba” e 70 grammi di hashish nell’armadio della sorella, finita in manette. La ragazza, però, non se l’è presa con i poliziotti bensì col fratello, reo di averle rubato la marijuana, di essersi fatto scoprire e di averla fatta arrestare. Il minore è stato denunciato al tribunale di competenza.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore