Il Ceresio incanta l’assessore regionale Cristina Cappellini

L'assessore regionale alla cultura ieri ha incontrato gli amministratori italiani e svizzeri del Monte San Giorgio per un confronto sulla valorizzazione del sito Unesco e del territorio della Comunità montana del Piambello

Una visita istituzionale, ma anche un minitour di una delle zone più magiche tra Lombardia e Canton Ticino. Quella di ieri per l’assessore regionale alla cultura Cristina Cappellini è stata una giornata sicuramente intensa, ma piena di bellezza.

Galleria fotografica

Porto Ceresio - Visita assessore Cristina Cappellini 4 di 15

Arrivata a Porto Ceresio in mattinata, Cristina Cappellini – attesa per un incontro con gli amministratori italiani e svizzeri del sito Unesco del Monte San Giorgio – è stata accolta dal sindaco Jenny Santi e dagli assessori di Porto che l’hanno accompagnata a visitare il paese e la frazione di Cà del Monte, pittoresco borgo “montano” ai piedi del sito Unesco.

Dopo la montagna il lago: alle 11, a bordo del battello Fenice della navigazione Lago di Lugano, l’assessore regionale e gli altri ospiti, sono partiti per un suggestivo giro del Ceresio, che ha dato il meglio di sé offrendo una spettacolare giornata di sole e colori autunnali.

A bordo oltre al sindaco Jenny Santi, alcuni assessori e amministratori di Porto Ceresio, il presidente della Comunità montana del Piambello Maurizio Mozzanica, il site manager della parte italiana del sito Unesco Paolo Sartori, Fausto Medici, vicepresidente della Fondazione svizzera del Monte San Giorgio e il municipale di Brusino Arsizio Titta Bernasconi. Presenti anche il commissario dell’autorità di bacino Maurizio Tumbiolo e il comandante della stazione dei Carabinieri di Porto Ceresio Salvatore Sambataro.

Oltre ad ammirare lo spettacolo del lago e dei borghi italiani e svizzeri che si affacciano sul Ceresio (da Porto a Brusino Arsizio, da Morcote a Brusimpiano, passando per il suggestivo stretto di Lavena) l’assessore e i suoi ospiti hanno potuto assaggiare il nuovo Dolce Ceresio, realizzato dal Panificio Santa Caterina di Porto Ceresio, e i vini prodotti a Brusino Arsizio.

Nel pomeriggio, in Sala Luraschi, un incontro di lavoro con i sindaci italiani e svizzeri dell’area del Monte San Giorgio.

Assessore e amministratori di sono confrontati su una serie di azioni per valorizzare il sito Unesco, ma anche per trarre il meglio dalle nuove condizioni che si stanno creando nell’area, a partire dall’imminente apertura della tratta internazionale Arcisate Stabio e dalla riattivazione del servizio ferroviario fino a Porto Ceresio. Un discorso che si è allargato alla promozione del territorio dell’intera area della Comunità montana del Piambello e del lago, territorio dalle grandi potenzialità di sviluppo per il turismo e la cultura.

«E’ stata una bellissima giornata di condivisione e di scambio – ha detto Cristina Cappellini – Ho potuto scoprire un pezzo di Lombardia che ancora non conoscevo bene e con gli amministratori abbiamo discusso e approfondito le azioni da intraprendere per la valorizzazione e la promozione del sito Unesco del Monte San Giorgio. Oggi ci sono tutte le condizioni e  la volontà di potenziare la valorizzazione del sito, uno dei beni Unesco che fanno della Lombardia una regione leader in Italia”.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Porto Ceresio - Visita assessore Cristina Cappellini 4 di 15

Video

Il Ceresio incanta l’assessore regionale Cristina Cappellini 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.