Il varesino Rodolfo Sganga alla guida della Folgore

Il cambio della guardia è avvenuto nella caserma Gamerra di Pisa, sede del Centro addestramento paracadutismo, il 28 luglio. Il suo predecessore, generale di brigata Roberto Vannacci, ha ricevuto un encomio solenne

Avarie
Foto varie

Sarà un militare nato e cresciuto a Varese a guidare i paracadusti della “Folgore”.

Il generale Rodolfo Sganga, 50 anni, è stato infatti nominato comandante della Brigata paracadutisti nota in tutto il mondo.

Il cambio della guardia è avvenuto nella caserma Gamerra di Pisa, sede del Centro addestramento paracadutismo, il 28 luglio. Il suo predecessore, generale di brigata Roberto Vannacci, che ha ricevuto un encomio solenne, tributato dal comandante delle Forze operative nord, generale di corpo d’armata Bruno Stano.

Generale di brigata, Rodolfo Sganga ha detto al momento della nomina: «Paracadutisti, siete l’espressione dell’Italia migliore – ha detto il generale Sganga – A un comandante è dovuto il rispetto e l’obbedienza, ma tutto il resto se lo deve guadagnare. Farò di tutto per essere alla vostra altezza. Folgore!». (da PerseoNews)

Rodolfo Sganga è il 32° comandante della brigata paracadutisti “Folgore”. Nato a Varese, 50 anni, sposato e padre di due figli di 18 e 16 anni, ha frequentato il 169° corso dell’Accademia militare di Modena. Ha comandato il plotone e la compagnia al 183° reggimento paracadutisti “Nembo” e la compagnia allievi ufficiali presso l’Accademia militare. Ha frequentato il 6° corso presso l’Istituto superiore di stato maggiore interforze conseguendo il titolo Issmi. Comandante del 2° battaglione paracadutisti, decorato di medaglia d’argento al valore dell’Esercito (Bala Baluk, Afghanistan, 25 luglio 2009), dal 2012 al 2014 ha comandato il 187° reggimento paracadutisti “Folgore”. Quale ufficiale di staff è stato capo sala operativa del Comfoter e dello Sme. Ha partecipato all’operazione Joint Guardian in Kosovo nel 2000 e per 5 turni è stato impegnato in Afghanistan dal 2002 al 2011. E’ laureato in scienze strategiche presso l’università di Torino e in scienze politiche presso l’università di Trieste ed ha conseguito 4 master. Dal 2014 al 2017 ha servito quale addetto militare presso l’ambasciata d’Italia a Washington D.C., da dove proviene.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.