Il venerdì di Duemilalibri, andando verso il gran finale

Negli ultimi tre giorni ci saranno Mario Luzzato Fegiz, Aldo Cazzullo, l'idolo dei teenager Leonardo Cecchi. E ancora gli youtuber, il giallo, il Premio Chiara e molto altro

Duemilalibri 2017

Un altro giorno di incontri con gli autori e con le loro opere a Duemilalibri, la rassegna d’autunno gallaratese che si chiuderà nel fine settimana e che sta riservando come sempre molti incontri interessanti.

Alle 10 il Teatro del Popolo ospita un altro appuntamento riservato alle scuole, con il laboratorio “I bambini non vogliono il pizzo”.

Gli incontri con gli autori riprendono invece nel pomeriggio alle 17 con Anna Savini, giornalista, che a Palazzo Borghi (municipio, via Verdi) presenta il suo “Buone ragioni per restare in vita”, un libro che parte dalla scoperta di un tumore, per arrivare a scoprire la vita.

Alle 18.30 il museo Maga ospita invece Mario Luzzato Fegiz, conosciutissimo critico e giornalista, anche volto televisivo, che presenta il suo “Troppe zeta nel cognome. Vizi pubblici e private virtù di un critico musicale”.

Infine alle 21 sempre al Maga Mauro Galligani torna a parlare di fotografia (uno dei percorsi che si possono trovare nel programma 2017 di Duemilalibri) con il suo “Storie d’Italia. Persone e fatti in 50 anni di immagini”.

Numerosi saranno poi i titoli e gli autori proposti nel gran finale,nel fine settimana. C’è spazio per nomi e temi per adolescenti e giovani (sabato con il fenomeno della “Professione Youtuber” di Paolo Crespi, domenica con l’idolo Disney Leonardo Cecchi), per le riflessioni tra padri e figli (con Aldo Cazzullo, domenica sera), per il giallo (con la scrittrice fernese Sara Magnoli), per il tradizionale gemellaggio con il Premio Chiara, per la straordinaria storia di Pierdante Piccioni (che ha perso 12 anni di vita e di ricordi), per tanti appuntamenti diversi interessanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.