Lavori negli edifici scolastici per 26 milioni

Manutenzione straordinaria degli edifici scolastici a cura dell’Amministrazione

Lavori di ristrutturazione primaria canetta
lavori di ristrutturazione primaria canetta

Quasi 20 milioni per la manutenzione straordinaria delle scuole. Che, in aggiunta a quelli già stanziati prima della pausa estiva con l’accordo ponte, ora in fase di aggiudicazione della gara d’appalto, portano ad un complessivo di 26 milioni l’investimento annuale per la manutenzione degli edifici scolastici a cura dell’Amministrazione.

L’ultima seduta di Giunta ha approvato la definizione di tre diversi accordi quadro da 6,5 milioni ciascuno, che dovranno servire a coprire tutti i vari interventi necessari in materia di tutela della sicurezza, adeguamenti normativi, miglioramento energetico e riduzione dei consumi.

Più nel dettaglio, con gli accordi saranno finanziati, là dove necessari, lavori di rifacimento di facciate, linee fognarie, pavimentazioni, controsoffitti, impianti idrici e sanitari, di realizzazione di servizi igienici per disabili, di installazione di impianti termici e fotovoltaici, di messa a punto di impianti antincendio ed elettrici, di sostituzione di serramenti e vetrate.

Gli stanziamenti per la manutenzione straordinaria non esauriscono l’investimento complessivo dell’Amministrazione sugli edifici scolastici, che comprende anche altri capitoli, dalla manutenzione ordinaria (con un finanziamento di oltre 7 milioni l’anno utile a coprire gli interventi di minore entità) alle bonifiche ai Cpi (i lavori necessari per l’ottenimento del Certificato prevenzione incendi). Il Pto, il Piano triennale delle opere in queste settimane in fase di ultimazione, ne definirà con precisione importi e priorità.

Un’altra voce ancora è infine dedicata ai progetti di manutenzione ad hoc, come quelli relativi alla ricostruzione di sette scuole, tre delle quali interamente in legno, e quello dedicato alla scuola Moscati, che ne prevede il risanamento conservativo per una spesa di 5 milioni di euro, la cui gara d’appalto si trova ora alle ultime battute della fase di aggiudicazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.