Nuove tensione nel centro per richiedenti asilo di via Ranchet

L'allontanamento dei responsabili della rissa del 21 settembre ha generato nuove tensioni. Ora la situazione è tornata alla normalità

centro accoglienza via Ranchet

Nel centro per richiedenti asilo di via Ranchet giovedì 12 ottobre le acque sono diventate nuovamente ad agitarsi. Due gruppi sono infatti tornati a scontrarsi dopo la rissa del 21 settembre scorso.

E’ stato proprio l’allontanamento di una mezza dozzina di ragazzi ritenuti dalla Prefettura i responsabili degli scontri a scaldare nuovamente gli animi. Un tafferuglio durante il quale gli operatori del centro gestito dalla Kb Srl hanno lasciato la struttura e si è così reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

In serata la situazione è tornata alla normalità e gli operatori sono rientrati nel centro. Questa volta, tra l’altro, nessuno è dovuto ricorrere alle cure dei medici.

La notizia è stata commentata anche dal sindaco di Gallarate, Andrea Cassani, con un post su Facebook nel quale il primo cittadino si è detto “su tutte le furie“. Cassani se la prende con “la KB Srl [che] abbandona il centro di accoglienza con un centinaio di richiedenti asilo del Gambia e della Nigeria, lasciando all’autogestione l’immobile di via Ranchet”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.