“Aiutatemi a riportare Andrea a casa”

La madre chiede aiuto per la sua piccola di 9 anni, ricoverata in Messico e affetta da Dipg, un tumore al cervello per il quale non c'è cura: "Tutto quello che la scienza poteva fare è stato fatto"

andrea malata dipg nerviano

Andrea, 9 anni, di Nerviano è ricoverata in un ospedale in Messico perchè affetta da Dipg (diffuse intrinsic pontine glioma), una forma di tumore che si sviluppa all’interno cervello e che non lascia scampo, nonostante le cure e le sperimentazioni.

La mamma Elena (nella foto con la piccola Andrea, ndr) vorrebbe riportarla a casa ma ha bisogno di un aiuto economico perchè il trasporto con eliambulanza è troppo costoso.

Dopo la gara di solidarietà scattata due anni fa per poterle permettere una cura sperimentale che le ha dato la possibilità di vivere fino ad oggi, ora la madre chiede ancora un aiuto per riportarla a casa sua, tra le mura che l’hanno accudita in questi anni. Domenica Andrea ha ricevuto la prima comunione nel letto dell’ospedale dello stato di Cohauila de Zaragoza, dove è ricoverata.

Per lei si erano mobiltati imprese, commercianti, semplici cittadini, associazioni culturali e sportive. È attivo un comitato (su facebook Comitato Amici di Andrea) che raccoglie le donazioni per convogliarle ai familiari della piccola nervianese, ribattezzata “la piccola guerriera”.

Di seguito l’appello della madre su Facebook:

Ciao a tutti voi amici di Andrea. Ultimamente i miei post non erano continui perché Andrea era in condizioni instabili: giorni alti giorni bassi. Purtroppo é col cuore frantumato che sono a scrivervi questo ma la vita di un bambino affetto da DIPG tuttora non ha certezze o garanzie e le cose possono cambiare in un batter di ciglia. Se prima ero a chiedervi aiuto per dare una speranza alla mia bambina di poter provare a vivere, ora vi chiedo di aiutarmi a riportarla a casa. Questi ultimi giorni sono stati utili per prendere una decisione così drammatica : finché Andrea aveva la sua occasione abbiamo combattuto fino all’ultimo per non negargliela ma ora tutto quello che la scienza poteva fare è stato fatto e la nostra guerriera è nelle mani di Dio.
Grazie a chi ci ha creduto fino all’ultimo sostenedendoci , appoggiandoci. Niente è stato vano e mai mi pentirò di averci provato GRAZIE anche a tutti VOI….
Ora sono a chiedervi un ultimo grande aiuto per permettere ad Andrea di trascorrere i giorni che le rimarranno a casa sua…
Per poter affrontare il viaggio serve un’aeroambulanza attrezzata di tutto, che comporta una spesa ad oggi per me insostenibile dovendo ancora pagare l’ospedale……
Grazie ancora a tutti….NON ABBANDONATECI ADESSO!!!
BANCA POPOLARE DI MILANO (BPM)
Conto corrente intestato a: Comitato amici di Andrea
C/C numero 0000002265
CIN Q
ABI 05584
CAB 33450
IBAN IT06Q0558433450000000002265

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.