Alberto Zilocchi al Bar Giamaica sessant’anni dopo

Fu tra i firmatari del manifesto dei giovani pittori. Le sue opere tornano al mitico luogo di incontro

Arte - Mostre

La Milano degli anni Cinquanta e Sessanta fu per l’arte italiana un momento cruciale. Il dialogo tra gli artisti, le gallerie, le mostre, gli incontri furono un periodo di eccezionale vivacità.

Un bar, il Giamaica, nel cuore di Brera divenne mitico perché fu luogo di incontro tra gli artisti e sede di dibattiti introno all’arte, tra cui la sottoscrizione del manifesto di Giovani Pittori firmato da Biasi, Calvi, Manzoni, Pasotti, Recalcati, Sordini, Verga e Zilocchi. A sessant’anni esatti dalla mostra tenuta proprio al il 9 novembre 1957 dagli otto artisti ritorna ad esporre a Milano il 9 novembre 2017 al Bar Giamaica Alberto Zilocchi ( Bergamo, 1931- 1991) con una piccola selezione di Rilievi , opere monocromatiche in un lirico bianco opaco ed estroflessioni che disegnano geometriche linee di luce ed ombre che si ispessiscono e infine sfumano sulla superficie dei telai creati dallo stesso Artista.

Bar Giamaica, via Brera 32 Milano
A cura dell’Archivio Alberto Zilocchi
9 novembre 2017
h 18.00 – 21.00

di erika@varesenews.it
Pubblicato il 09 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.