Nuovo Anno Accademico alla Liuc nel segno dell’internazionalizzazione

Presentata l'inaugurazione che si terrà il 20 novembre con la prestigiosa presenza del direttore generale della Business School francese Iéseg

federico visconti liuc

La Liuc punta sempre di più sull’internazionalizzazione, una parola d’ordine per l’ateneo castellanzese, sin dalla sua fondazione.

Per l’inaugurazione dell’Anno Accademico (20 novembre), infatti, ci sarà l’intervento di Jean Philippe Ammeux (direttore generale dello IÉSEG – School of Management di Parigi) che, ha spiegato Visconti, porterà un punto di vista europeo sul tema dell’internazionalizzazione.

Fabio Rugge (Rettore di Pavia e Delegato CRUI all’internazionalizzazione) si concentrerà, invece, sulle condizioni che servono per costruire davvero l’internazionalizzazione che non significa soltanto far muovere gli studenti (Erasmus) .

«L’internazionalizzazione è un bisogno di mercato- ha commentato così il Rettore della LIUC – Università Cattaneo Federico Visconti durante il suo intervento per presentare l’evento – un investimento anche al servizio delle imprese».

Due studenti hanno portato la loro esperienza,  un dottorando della Liuc che arriva dall’Uzbekistan e una studentessa al 3° anno di Economia aziendale (percorso Business Economics, tutto in inglese) che è appena stata in Erasmus all’Università di IESEG (l’Ateneo del prof. Ammeux) e che a gennaio farà il secondo semestre in Canada (vedi video sotto).

Hanno portato le rispettive esperienze, in modo appassionato, convinti delle scelte fatte e della necessità di esperienze di studio e di vita all’estero. Un contributo reale che supporta la scelta del tema dell’internazionalizzazione per l’inaugurazione del nuovo Anno Accademico.

Ancora una volta, il Rettore Visconti lascia che siano gli studenti (con le loro testimonianze) a spiegare i passi in avanti che continua a compiere la LIUC.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.