Balzo in avanti del Pil, siamo a +1,5%

Resi noti i dati Istat sul Prodotto interno lordo, che aumenta dello 0,5% rispetto a tre mesi fa

Avarie

Non saremo campioni nel calcio, ma almeno potremo consolarci nel “salto in alto” del Pil.

Dopo la doccia fredda degli azzurri nel pallone è un’altra disciplina sportiva a fare da metafora all’economia italiana, e la sceglie Palazzo Chigi per commentare i buoni risultati del Prodotto Interno Lordo provenienti dai conti dell’Istat, l’astuto di statistica.

IL SEGNO + – Nel terzo trimestre del 2017 il prodotto interno lordo, espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e dell’1,8% nei confronti del terzo trimestre del 2016.

Il terzo trimestre del 2017 ha avuto tre giornate lavorative in più del trimestre precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al terzo trimestre del 2016.

LE CAUSE – La variazione congiunturale è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nel comparto dell’agricoltura e di un aumento nei settori dell’industria e dei servizi. Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia di quella estera (esportazioni al netto delle importazioni).

GLI ALTRI – Nello stesso periodo il PIL è aumentato in termini congiunturali dello 0,7% negli Stati Uniti, dello 0,5% in Francia e dello 0,4% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,3% negli Stati Uniti, del 2,2% in Francia e dell’1,5% nel Regno Unito.
La variazione acquisita per il 2017 è pari a +1,5%.

GENTILONI – Soddisfatto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che annuncia la crescita su twitter
“#Istat Crescita 2017 prevista a +1,5. Meglio delle previsioni. Una buona base per rilanciare economia e posti di lavoro”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.