Classifica Eduscopio, brillano gli istituti del Varesotto

La Fondazione Agnelli ha pubblicato le classifiche dei migliori istituti superiori nelle grandi città e nelle immediate vicinanze. Attorno a Milano fanno bella figura il liceo Crespi, l'Ite Tosi di Busto e il Legnani di Saronno

stampante 3d liceo crespi busto arsizio

La Fondazione Agnelli ha da poco reso disponibile la classifica Eduscopio 2017: una sorta di atlante che aiuta a orientare la scelta della futura scuola superiore mettendo in evidenza i migliori istituti della penisola.

Il territorio della provincia di Varese non è stato escluso dalle graduatorie e presenta al suo interno diverse eccellenze dell’educazione che vanno dai licei agli istituti tecnici, in un raggio che arriva fino a 30 km dal capoluogo.

Così, scorrendo tra le classifiche, salta subito all’occhio che il miglior liceo classico entro 30 km da Milano si trova a Busto Arsizio, e porta ancora più in alto la già molto nota reputazione del Daniele Crespi.

Tra i licei classici della zona spicca anche l’ottavo posto occupato dal liceo Stefano Maria Legnani di Saronno.

Passando a un’educazione meno umanistica, il liceo scientifico Arturo Tosi di Busto Arsizio si colloca al quinto posto tra i migliori scientifici, seguito al decimo posto dal Collegio Castelli (istituzione privata) e al quindicesimo posto dal Giovan Battista Grassi, entrambi istituti saronnesi.

La città di Saronno domina invece la classica dei migliori licei delle scienze umane del nostro territorio con ben due istituti nelle prime dieci posizioni: l’istituto Stefano Maria Legnani al secondo posto e l’istituto Orsoline di San Carlo (privato) al sesto posto.

I licei delle scienze umane dell’Altomilanese hanno il loro portabandiera nell’istituto Barbara Melzi di Legnano (privato) che si colloca all’undicesimo posto della classifica.

Per quanto riguarda i licei linguistici sono ancora lo Stefano Maria Legnani di Saronno e il Daniele Crespi di Busto Arsizio, che rispettivamente con il primo e il quarto posto portano in alto il nome della provincia di Varese.

Menzione d’onore anche per il Claudio Cavalleri di Parabiago che si colloca al diciannovesimo posto.

La città di Busto Arsizio con le sue eccellenze scolastiche si ripresenta anche nella classifica dedicata ai licei artistici con il Paolo Candiani, che si piazza in settima posizione.

Cambiando percorso di studi, e passando agli istituti tecnici, sono sempre le solite note a comparire: tra i migliori istituti tecnico economici, è sempre Busto Arsizio la prima della classe della nostra zona con il suo Enrico Tosi piazzatosi al sesto posto, seguono poi Parabiago con il Giuseppe Maggiolini in ottava posizione, Legnano con il Carlo dell’Acqua in nona e Saronno con il Gino Zappa in diciassettesima posizione.

Concludendo con gli istituti tecnico tecnologici, è il Cipriano Facchinetti di Castellanza in ottavo posizione il primo del nostro territorio, seguito in undicesima posizione e dodicesima posizione rispettivamente dal Gregorio Mendel di Villa Cortese e dal Carlo dell’Acqua di Legnano.

Le istituzioni scolastiche del nostro territorio dimostrano quindi di essere competitive e in grado di formare in modo serio e competente gli studenti motivo di vanto non indifferente.

di
Pubblicato il 09 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.