Domenica la pedalata pro-ciclabile sulla Saronno-Seregno

Le associazioni chiedono al Comune di non abbattere i ponticelli dell'ex ferrovia, per trasformarla in ciclabile. C'è anche la richiesta di consiglio comunale

Bici ciclabile ferrovia Saronno-Seregno

Una richiesta di consiglio comunale e una pedalata di sensibilizzazione. Sono le nuove mosse del variegato fronte di associazioni che vorrebbero una ciclabile sulla ex Saronno-Seregno e che oggi contrastano l’abbattimento previsto dal Comune dei due ponticelli lungo la tratta. Due nuove iniziative che arrivano dopo la bocciatura della richiesta di consiglio comunale aperto, rigettata dal presidente Fagioli per errori formali (vedi qui).

Domenica 12 novembre 2017, Fiab Ciclocittà e il Circolo Legambiente, col contributo delle associazioni firmatarie della lettera aperta al Sindaco di Saronno (Acli, Agesci, Circolo Culturale il “Tramway”, Gruppo Acquisto Solidale- Uboldo Saronno, Il Sandalo, L’Isola che non c’è, Semplice Terra A.P.S. Saronno, Società Storica Saronnese, Uomo e Territorio Pro Natura) organizzano la sesta pedalata lungo la ferrovia dismessa Saronno – Seregno, con partenza e conclusione in Saronno, Piazza Libertà. Questa pedalata novembrina aperta a tutti i cittadini, fa seguito al successo della raccolta firme “Ferma la demolizione della storica massicciata ferroviaria ex Saronno-Seregno” (2000 firme raccolte sinora). Il ritrovo è in Piazza Libertà a Saronno, alle ore 10.00, il percorso di circa 12 km toccherà poi i sentieri del Parco delle Groane e le piste ciclabili della zona, toccando Ceriano Laghetto, Solaro e Saronno. A Saronno attraversa i parchi comunali situati presso la tratta ferroviaria dismessa da via Piave alla località Introini, e si conclude in Piazza Libertà. In caso di pioggia battente la pedalata sarà rinviata alla domenica successiva 19 novembre.

L’altro passaggio è invece riportare il tema nelle sedi istituzionali: sbarrata la via del consiglio comunale aperto, si passa invece alla richiesta sostenuta dai consiglieri comunali, che è stata sottoscritta da Franco Casali, Davide Vanzulli, Francesco Licata, Rosanna Leotta, Nicola Gilardoni, Ilaria Pagani, Pierluigi Bendini. Su questo punto il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli ha ricordato che «il Regolamento prevede lo svolgimento dell’assemblea entro 30 giorni a partire dal 7 novembre, giorno di protocollazione della richiesta».

A fare i conti si arriva al 6 dicembre, vale a dire nel periodo in cui arriverà anche la risposta della Soprintendenza sul valore storico della ferrovia (o meglio: dei ponticelli, che fanno parte dell’insieme dell’ex ferrovia).L’amministrazione comunale è favorevole a una ciclabile, ma vuole invece abbattere i ponticelli per rimuovere due passaggi che limitano i veicoli e vuole sbancare la ex sede ferroviaria. Elementi che secondo le associazioni vanificherebbero invece il progetto di ciclabile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.