Infermiere aggredito in pronto soccorso a Gallarate

L'infermiere malmenato denuncia una situazione difficile all'interno del reparto. L'azienda replica: « Grande attenzione al problema ma non possiamo bloccare l'accesso agli utenti»

ospedale di gallarate  ingresso

Un’aggressione in pronto soccorso. La sicurezza del personale che lavora nel reparto di emergenza e urgenza degli ospedali torna alla ribalta dopo l’episodio avvenuto sabato scorso al PS dell’ospedale di Gallarate.

Un infermiere, che lavora in reparto da oltre 10 anni, è stato percosso da una donna che si era presentata allo sportello per richiedere la cartella di un ricovero precedente.  La donna ha reagito con rabbia all’invito di recarsi in direzione sanitaria: prima ha cercato l’infermiere che conosceva poi, davanti al suo rifiuto di risolverle il problema, lo ha aggredito malmenandolo fino all’intervento dei colleghi che hanno bloccato la donna e avvertito le forze dell’ordine. All’arrivo degli agenti, però, la donna si era allontanata: per lo sfortunato infermiere è stata prevista una prognosi di 9 giorni : « Non è il primo episodio violento a cui siamo esposti – commenta l’infermiere – L’azienda ha messo una guardia che presidia il pronto soccorso durante la notte. Ma ormai non basta più».

La questione è da tempo all’attenzione anche dell’assessore regionale Gallera dopo le ripetute denunce provenienti da diversi ospedali lombardi: « Anche l’ASST Valle Olona ha ben presente il problema e si impegna ad assumere tutte le iniziative a garanzia della salvaguardia dei lavoratori – ha commentato l’azienda -. Nel contempo, però, deve garantire l’accesso a quanti hanno bisogno di assistenza. È una questione complessa su cui c’è grande attenzione»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.