Il lavoro in catena di montaggio è usurante. Il Governo ne tenga conto

Dopo lo sciopero di lunedì 13, la rsu di Whirlpool è in attesa dell'incontro di sabato tra governo e parti sociali. Ulteriori iniziative dipendono da quell'incontro

whirlpool

La legge di bilancio preoccupa i lavoratori, soprattutto la parte che riguarda la riforma delle pensioni. A Cassinetta, lunedì 13 novembre, hanno scioperato circa 1.400 dipendenti di Whirlpool con blocco dell’ingresso principale, presidi e cortei per le vie di Cassinetta per l’intera giornata.

«Le lavoratrici ed i lavoratori di Whirlpool – scrivono in una nota le rsu Matteo Berardi (Fiom), Tiziano Franceschetti (Fim Cisl dei Laghi) e Chiara Cola (Uilm) – con un’ assemblea informativa ed una protesta sui cancelli hanno scioperato contro  l’assenza in Finanziaria di provvedimenti strutturali in materia di tutela pensionistica dei lavoratori giovani e meno giovani, donne, previdenza complementare e al meccanismo dell’aspettativa di vita».

«La forte preoccupazione dei lavoratori – continua la nota della rsu – oltre all’innalzamento dell’età pensionabile è anche dettata dal fatto che la categoria dei meccanici da parte del governo non è stata ritenuta come lavoro gravoso, non considerando che la maggior parte delle nostre attività si svolgono in catena di montaggio. Inoltre uno dei punti da chiarire è la ricaduta di un eventuale innalzamento dell’età pensionabile rispetto ai lavoratori tecnicamente “esodati”».

La rsu di Whirlpool rimane in attesa dell’incontro tra Governo e parti sociali, previsto per sabato 18 novembre, per decidere ulteriori iniziative di protesta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2017
Leggi i commenti

Video

Il lavoro in catena di montaggio è usurante. Il Governo ne tenga conto 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.