Mare e rocce, lo spettacolo dell’arrampicata in Sardegna

Ultimo appuntamento per l'apprezzata rassegna CineCime, dedicata al cinema di montagna

Cinema

Serata conclusiva per CineCime 2017, la rassegna di cinema di montagna proposta dal Cai di Gallarate, che quest’anno sta riscuotendo un particolare successo.

L’ultimo appuntamento è in programma mercoledì 29 novembre alle 21, come sempre alla sala Scuderie Martignoni (via XX Settembre angolo via Venegoni).

“Pietra di Luna” è il titolo della serata. Maurizio Oviglia presenta i suoi film “Blu Trad”, arrampicate a Capo Pecora, (2012); “Garibaldi”, scalate di altri tempi, (2016); “Altri Cieli”, Ulassai, tra arte ed arrampicata, (2016). Una serata dedicata alle stupende e irresistibili pareti della Sardegna, ai contrasti indimenticabili col blu del mare, ai colori e ai profumi di quest’isola.

Maurizio Oviglia è un noto alpinista, arrampicatore e scrittore. Ha aperto alcune delle più belle vie al mondo sulle Alpi in Sardegna, in Corsica, Sicilia, Marocco, Turchia e Venezuela e ha viaggiato per arrampicare in Nepal, Cina, Patagonia, Canada, Usa, Inghilterra, Spagna e Grecia. Accademico del CAI, membro dell’Alpine Club inglese, Istruttore Nazionale di Arrampicata Libera e membro della Scuola Centrale è redattore della rivista Vertical e autore di numerose guide di arrampicata presenti negli zaini, nei progetti e nei sogni di tutti i climber.

Con l’occasione Maurizio presenterà anche il suo ultimo libro “la linea invisibile”, edizioni Fabula. “Una raccolta di 65 racconti che insieme compongono la mia autobiografia. Ogni racconto corrisponde ad una via aperta nella mia carriera di alpinista e arrampicatore, ognuna di queste vie è un momento”.

La rassegna CineCime è realizzata con il patrocinio del Comune di Gallarate. Ingresso libero e gratuito

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.