Sta arrivando il bike sharing a flusso libero

La giunta ha approvato una schema di delibera, arrivano le aziende cinesi ma c'è anche il progetto di ciclabile stazioni-lago che avanza

bike sharing

Anche a Varese arriverà, nei prossimi giorni, il bike sharing a flusso libero. Sono due le aziende che si sono fatte avanti per proporre alla città l’installazione di centinaia di mezzi a due ruote: la Ofo e la Mobike, entrambi cinesi. E’ la stessa operazione già effettuata a Milano e Firenze: facilissimo usarle, basta una app. Difficile da gestire: a Milano le buttano nei navigli. In alcune città come Amsterdam le hanno vietate perché diventano velocemente rifiuti, a Manchester e Pechino invece si sono posti il problema di come redigere regolamenti che evitino gli abusi, sfruttando le opportunità.

(foto, l’assessore all’ambiente Dino De Simone, il sindaco Galimberti, l’assessore Civati)

bike sharing

Per regolamentare l’utilizzo la giunta, questa mattina, ha “delineato l’iter che gli operatori privati devono seguire per portare anche a Varese queste nuove opportunità di spostamento legate alla mobilità dolce.  nei prossimi giorni ne sapremo di più, ma la curiosità è molta. Aumenterà considerevolmente l’offerta e potrebbe essere una sterzata verso l’uso delle due ruote. In città, infatti, esiste già un bike sharing tradizionale, “Gimme bike”, che però non funziona molto bene e non è mai esploso.

BICI SUGLI AUTOBUS

L’assessore Andrea Civati vorrebbe aumentare l’uso della bici in città. “Anche Varese vuole portare le #biciclette sugli autobus come avviene in altri paesi europei! La legge non è chiara e le Motorizzazioni non autorizzano. Nei prossimi giorni contatterò il Comune di Cagliari: è giusto creare un fronte coeso di amministrazioni comunali che presso il Governo e gli enti centrali facciano pressioni affinché si dia una risposta “europea”.

LA PISTA CICLABILE CITTA’-LAGO

Un altro progetto in campo da almeno due anni è quello della pista ciclabile da Varese al lago. La giunta l’ha confermata e ha avviato la fase progettuale: “Da pochi giorni – ha detto l’assessore Andrea Civati – abbiamo ultimato il progetto della pista #ciclabile che collegherà le Stazioni con il lago di Varese.
Ecco il percorso: Via Morosini, corso Moro, via Sacco e via XXV aprile. E poi giù verso il lago. Sarà un’opera che rivoluzionerà la mobilità della città consentendo ai ciclisti percorsi protetti”.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Prick

    Chiudete le buche !! se vi serve qualche consiglio chiedete dove e da quanto. Non farà così figo come le bici ma forse vi aiuterà a farvi qualche amico in più per le prossime elezioni, sarebbe il minimo del Vs compito basilare.Come dicevano i vecchi Nozze con i fichi secchi.

  2. apetraccone
    Scritto da apetraccone

    Molto interessante la pista ciclabile Città-Lago. Soprattutto andando in discesa. Ma il ritorno? Se non si studia una pendenza agevolata max 2% (quindi lunghezza complessiva eccessiva) o l’uso di bici elettriche credo proprio che sarà un progetto che avrà metà successo.

Segnala Errore