Verbania raccoglie le firme: “Vogliamo diventar lombardi”

La provincia del VCO sta promuovendo il referendum che ha finalità secessioniste. Basta legami con il Piemonte per tornare al vecchio "lombardo veneto"

Il Lago Maggiore da Pollino (Verbania)

Il VCO (Verbania Cusio Ossola) vuole essere annesso alla Lombardia. Sull’onda referendaria e federalista, anche la provincia della sponda piemontese del Maggiore lancia la sua sfida: «sul palco del teatro Galletti di Domodossola – scrive OssolaNews.it – c’erano i primi promotori delle raccolte firme per chiedere il referendum riguardante il passaggio in Lombardia della provincia del VCO e di quella di Novara. Nella sala strapiena c’erano anche le diverse anime del movimento nato da non molto tempo».

La campagna di sostegno richiede la raccolta di almeno 5000 firme entro il febbraio prossimo, ma, nei giorni scorsi, la gente ha dimostrato di credere all’iniziativa promossa dall’ex senatore di Forza Italia Valter Zanetta. In pochi giorni è stata raggiunta quota tremila tra i gazebo di Verbania e Domodossola. 

I promotori hanno già avviato passi formali con richieste al Governatore lombardo Maroni che si è detto favorevole.

Storicamente, questa zona ha avuto sempre forti legami con il Milanese sia per frequentazione sia per interessi, oltre a un percorso storico comune.

Ad aumentare il fascino della proposta anche una situazione economica non del tutto florida dell’ente provinciale. La Lombardia concede alla provincia di Sondrio, simile per conformazione a Verbania, agevolazioni superiori a quelle piemontesi. Quando si parla di “canoni idrici” per esempio, il Vco vorrebbe 18 milioni, ma il Piemonte li nega. A questo si aggiunga anche la politica sui tagli dell’accisa per la benzina, inferiore in Piemonte, o ancora l’addizionale IRPEF.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Massimo Furiga

    La provincia VCO non ha mai fatto parte del Lombardo-Veneto, creato dal Congresso di Vienna (1815), e quindi non può ritornarvi evidentemente! Il legame storico non era con la Lombardia ma con il ducato di Milano, dal quale la zona del vco si distaccò a metà del 700 in seguito ad una delle tante guerre di successione dinastica combattute in quel secolo!

  2. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    E’ singolare notare che come sempre la politica e la gente vanno in direzioni opposte,in una Europa dove la politica difende a spada tratta le unioni tra confini(a parole ma nei fatti un po meno….) le popolazioni chiedono sempre più di poter gestire le loro risorse ed il territorio autonomamente.