Vivere viaggiando ma lavorando online: è la sfida dei “nomadi digitali”

Sono sempre di più i giovani che decidono di vivere viaggiando, guadagnandosi da vivere lavorando online. Ecco le loro storie

I cosiddetti “nomadi digitali” sono persone che amano viaggiare per il mondo e si guadagnano da vivere lavorando online, dovunque si trovino. Tutto ciò che serve loro sono un pc portatile e una connessione internet.

Il fenomeno, ormai, è sempre più diffuso e sono sempre più numerosi i giovani che scelgono di adottare uno stile di vita “nomade” per vivere una vita avventurosa in giro per il mondo.

Sono ragazzi come Cory, Alex, Danielle che soddisfano il loro desiderio di mobilità e libertà sfruttando le potenzialità che internet le nuove tecnologie offre loro. «Se non fosse stato per internet non avrei mai viaggiato fin qui» spiega Cory, nomade digitale dal 2010. E come lui, probabilmente, tanti altri.

nomadi digitali

Sul sito ufficiale potete trovare tutte le informazioni su DigitaLife, dove saranno anche pubblicati tutti i video che invierete.

Il sito di DigitaLife – Il Film

Per mandare il vostro filmato, basta seguire le istruzioni in questa semplice scheda:

Come partecipare

DIGITALIFE E’ UN PROGETTO ANCHE TUO

È una grande ambizione raccontare il cambiamento con un film. Lo è ancor di più pensare di farlo in modo collettivo, corale, partecipato. DigitaLife sarà infatti un collage di storie che ci racconterete e che ci potrete fare avere con brevi video. Il nostro lavoro è organizzare tutto questo, raccontarlo e poi costruire l’opera grazie alla regia di Francesco Raganato.

Il digitale ha cambiato le nostre vite in profondità. Coglietene attimi, momenti, esperienze. Pensate a ciò che vi piace, vi preoccupa, vi entusiasma, vi spaventa. Anche le piccole cose quotidiane e non per forza i grandi progetti. Ognuno di noi vive, vede, ascolta storie che hanno a che fare con il digitale.

Raccontatelo. È un’azione importante per tutti noi e ci aiuterà a conoscere di più e a riflettere su cosa è successo, succede e succederà.

di
Pubblicato il 24 novembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roberto Colombo
    Scritto da Roberto Colombo

    finchè si è giovani, si può anche fare tutto ma come si fa a pensare di costruire una famiglia “vivendo viaggiando”?

    1. Scritto da Felice

      Sig. Colombo capisco che per un momento avrà pensato che questo sia un vero lavoro….putroppo nel mondo del digitale e della rivoluzione internet c’è ancora troppa fuffaglia….dal blogger al lavoro “fluido” e digitale.
      Poi ovviamente dietro a questi startappari ed entrepreneur e co-founder come se piovessero c’è sempre qualcuno che si sporca le mani e le manine le fa andare veramente sulla tastiera.
      Solitamente quest’ultimo non fa notizia.