Bottini presenta “La vita è una brioche”, un libro di aneddoti di vita

L'ex-esponente di Forza Italia oggi a capo di un movimento civico presenta la sua prima opera letteraria allo Spazio Arte Carlo Farioli con scambio di auguri e brioche offerte

gianfranco bottini

Storie e aneddoti di vita quotidiana, passata e presente, in cui riconoscersi e, forse, riconoscere un amico, una persona, un concittadino, ma anche un locale, una strada, una piazza e, forse, una città. Vignette, realizzate da Tiziano Riverso, che aiutano, non a cogliere chi è colui o coloro di cui si parla, bensì a strappare un sorriso.

E lo scopo, davvero nobile, di Gian Franco Bottini, autore del libro “La vita è una brioche”, il cui ricavato della vendita verrà totalmente devoluto all’Aias di Busto Arsizio e che sarà il tema attorno al quale ruoterà la serata di presentazione in programma martedì 12 dicembre alle ore 21 allo Spazio arte “Carlo Farioli” di via Silvio Pellico, 15 a Busto Arsizio.

Alla serata di presentazione, condotta dal giornalista Andrea Della Bella, Gian Franco Bottini racconterà come è nata la sua prima letteraria, una storia che è diventata poi un libro e che narra la commedia quotidiana che va in scena, da sempre, in ogni città o paese d’Italia, Busto compresa. Storie divertenti, che quando sono ascoltate o lette fanno prima sorridere poi riflettere. Storie e situazioni, molte delle quali diventa quasi un gioco riconoscersi o ritrovare, se non una persona conosciuta, almeno il carattere o una caratteristica di una persona che si conosce.

“La vita è una brioche” è un libro, ma anche un gioco, quello delle parti, al quale non si sottraggono sindaci, partiti, notabili, parroci, baristi, astanti e perfino i marescialli dei carabinieri, tutti personaggi reali e al contempo frutto della fantasia dell’autore, i quali (non potendo fare diversamente) hanno accettato di buon grado di recitare la propria parte nella trama mettendosi al servizio dell’idea solidale, ovvero dare un aiuto concreto all’Aias, l’unica cosa realmente seria che ha permesso a questo progetto di camminare fino a raggiungere l’ambizioso traguardo.

Durante la serata poi verranno esposte anche tutte le vignette realizzate da Tiziano Riverso per “La vita è una brioche”, anche quelle che al momento della scelta non sono state inserite nel libro, restando così inedite. E per chiudere in dolcezza ci sarà anche goloso scambio di auguri, ma niente panettone, solo brioche, fresche e naturalmente, con la marmellata sul fondo.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.