App InfoStranieri: la mappa per districarsi nel labirinto della burocrazia italiana

Nata dall’intuizione di un imprenditore di origine kosovara, l’applicazione serve per dare un supporto attivo a tutti gli stranieri che hanno necessità di espletare pratiche burocratiche

Immaginate di emigrare in un Paese straniero per cominciare una nuova vita; immaginate di dovervi interfacciare con le diverse amministrazioni locali per reperire informazioni, richiedere documenti, fare domanda per il rinnovo del permesso di soggiorno o per l’ottenimento della cittadinanza.

Il rischio, purtroppo, è quello di fare la spola tra un ufficio pubblico e l’altro finendo col perdersi nel fitto labirinto della burocrazia.

E’ qui che entra in gioco l’app InfoStranieriqui il sito di riferimento – ideata da Bashkim Sejdiu, trentaquattrenne di origine kosovara arrivato in Italia con la sua famiglia nel 1993, all’età di dieci anni.

«Ho vissuto in prima persona le difficoltà legate alla burocrazia e ho deciso di fare qualcosa per agevolare tanto gli immigrati quanto gli addetti della pubblica amministrazione

InfoStranieri, disponibile sia per iOS che per Android, è stata progettata in dieci lingue e permette non solo di scaricare documenti, ma anche di ricevere sul cellulare tutte le informazioni sulle pratiche burocratiche e sulle principali azioni da intraprendere per richiedere il permesso di soggiorno, la cittadinanza e così via, il tutto nella propria lingua.

E se esistesse un’app simile anche per gli italiani, costretti a fare i conti con una burocrazia (troppo) contorta?

BASHKIM SEJDIU

Sul sito ufficiale potete trovare tutte le informazioni su DigitaLife, dove saranno anche pubblicati tutti i video che invierete.

Il sito di DigitaLife – Il Film

Per mandare il vostro filmato, basta seguire le istruzioni in questa semplice scheda:

Come partecipare

DIGITALIFE E’ UN PROGETTO ANCHE TUO

È una grande ambizione raccontare il cambiamento con un film. Lo è ancor di più pensare di farlo in modo collettivo, corale, partecipato. DigitaLife sarà infatti un collage di storie che ci racconterete e che ci potrete fare avere con brevi video. Il nostro lavoro è organizzare tutto questo, raccontarlo e poi costruire l’opera grazie alla regia di Francesco Raganato.

Il digitale ha cambiato le nostre vite in profondità. Coglietene attimi, momenti, esperienze. Pensate a ciò che vi piace, vi preoccupa, vi entusiasma, vi spaventa. Anche le piccole cose quotidiane e non per forza i grandi progetti. Ognuno di noi vive, vede, ascolta storie che hanno a che fare con il digitale.

Raccontatelo. È un’azione importante per tutti noi e ci aiuterà a conoscere di più e a riflettere su cosa è successo, succede e succederà.

di
Pubblicato il 19 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.