“Bambini a canestro”: 70 partite nel ponte dell’Immacolata

La Robur organizza a Varese la 3a edizione del torneo di categoria "Aquilotti". Ospite speciale il direttore della scuola basket del Barcellona

minibasket robur et fides torneo bambini a canestro

È tutto pronto in casa Robur et Fides per la disputa del terzo torneo internazionale di minibasket “Bambini a canestro”, un appuntamento che la società gialloblu sta facendo crescere con attenzione e che porterà a Varese circa 280 bambini nel corso del “ponte” dell’Immacolata.

Tre le giornate di gara sui campi dei due centri sportivi che fanno capo alla Robur, quello del Campus e quello “storico” di via Marzorati: le partite inizieranno venerdì 8 e si concluderanno con la finale per il primo posto, prevista domenica 10 a partire dalle 17.15. A seguire (intorno alle 18,30) le premiazioni di tutti i partecipanti sul parquet del Campus.

Venti le squadre di categoria “Aquilotti” (annate 2007 e 2008) che si confronteranno sul parquet. Ci sarà un’ospite straniera, la compagine slovena dell’Helios Suns Domzale, dodici club da tutto il Nord Italia (Auxilium Torino, Mens Sana Siena, Pontevecchio Bologna, Aquila Trento, Pall. Trieste, Pall. Cantù, Aurora Desio, Vanoli Cremona, Minibasket Cernusco, Lussana Bergamo, Le Bocce Erba, CAT Vigevano e sette formazioni della provincia (Robur et Fides Varese, Basketball Gallaratese, Basket Busto Arsizio, Minibasket Gavirate, Cuoricino Cardano, Minibasket Bacoluca e  OrMa Malnate.

SCARICA il programma completo delle partite (formato .pdf)

Le squadre iscritte sono suddivise in quattro gironi all’italiana. Le partite di qualificazione si giocheranno tra venerdì (due per squadra) e venerdì mattina mentre da sabato inizierà il tabellone a eliminazione diretta e quello di consolazione. In tutto saranno disputate ben 70 partite.

Da sottolineare che anche per “Bambini a canestro” sarà utilizzata una formula ben conosciuta e collaudata a Varese (e non solo) per quanto riguarda l’accoglienza. I giocatori delle formazioni provenienti da fuori regione saranno infatti ospitati nelle case dei loro coetanei residenti a Varese e provincia. L’ospitalità in famiglia – già sperimentata nei tornei pasquali come il “Garbosi” – permette ai giovani atleti di stringere amicizie che spesso si consolidano con il tempo.

A impreziosire la terza edizione del torneo, ci sarà la presenza a Varese di Francisco Diaz, direttore della Escola Multisportiva e responsabile della Escola Basket di una delle società più titolate e famose d’Europa, il FCB Barcellona. Diaz sarà ospite dell’organizzazione e resterà in città durante tutta la durata della manifestazione.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.