Finley, il nuovo video girato nella lingua dei segni

“Pelledoca” è il brano più intensodel loro ultimo album e il video è stato girato interamente con la LIS, insieme ad alcuni studenti dell' Ente Nazionale Sordi

Generico 2017

E’ uscito lunedì 18 dicembre il video di “Pelledoca”, il brano più intenso ed emozionante di ARMSTRONG, l’ultimo album di inediti dei Finley.

Una canzone che entra in punta di piedi, muovendosi su un beat essenziale sorretto da timide note di pianoforte che prendono coraggio con il passare dei secondi. Il peso di ogni parola è tangibile, reale, come la paura. «Quella paura che sfidiamo ogni giorno guardandola dritta negli occhi e aggrappandoci alla cosa più importante che abbiamo, quei brividi sulla pelle che danno un senso a tutto. Per “Pelledoca” – dichiarano i Finley – volevamo qualcosa di potente e al tempo stesso delicato, un video che rispecchiasse le molteplici sfaccettature presenti nel brano».

In questo album i Finley hanno deciso di rivoluzionare ogni aspetto della loro produzione: dal sound ai testi, passando per la costruzione di una serie di video che percorrono sentieri mai battuti, soggetti che sfuggono dalle logiche del videoclip tradizionale.

Il video, diretto da Andrea Belloni, è stato girato interamente con la LIS – lingua dei Segni Italiana – insieme ad alcuni studenti dell’ENS (Ente Nazionale Sordi) di Milano, ragazzi che hanno prestato il proprio volto e le proprie mani, per reintepretare questo brano con grande sensibilità. Insieme a loro anche Francesco Brizio alias Brazzo, il giovane rapper sordo noto per i suoi brani che cantano contro l’emarginazione sociale.

“L’ispirazione per realizzare questo video è arrivata in maniera inaspettata – afferma Pedro, cantante della band – siamo stati stregati dalla forza comunicativa di questa lingua così emozionante e poetica, nella quale le mani si muovono come in una danza, donando a ogni parola peso ed emozione.”

Il video è visibile da subito al link:

L’ultimo album di inediti dei FINLEY è “ARMSTRONG”, frutto di un lavoro intenso e ambizioso che segna un’autentica rivoluzione nel sound e nei testi. Dieci brani dal forte impatto elettronico presentati durante la prima leg dell’ Armstrong Live Tour (prodotto e organizzato da Barley Arts -http://www.barleyarts.com-), tour che proseguirà nel 2018 nei migliori club del nostro paese. Ecco i primi appuntamenti confermati:

16 febbraio – Zona Roveri – BOLOGNA
17 febbraio – Mamamia – SENIGALLIA (AN)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.