Gli alberi di Farmville diventano reali con Treedom

Federico Garcea e Tommaso Speroni stavano giocando a Farmiville quando si sono decisi a passare dal virtuale al reale. E dal 2010 hanno piantato 370.000 alberi

Immaginatevi una persona davanti a un PC: sullo schermo vede degli alberelli, può selezionare quello che gli piace di più, vedere quanta anidride carbonica consuma e cliccare un tasto con la scritta: “pianta albero”. Questa persona, però, non sta giocando a Farmville: con Treedom gli alberi si piantano per davvero!

La piattaforma web è l’unica al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. Così,ciascuno è libero di comprarsi un albero, farlo piantare da dei contadini locali e contribuire sia alla forestazione che all’occupazione e al sostentamento di comunità bisognose sparse per il mondo. I benefici non sono solo ambientali, ma anche sociali ed economici. 

Treedom è stata fondata da Federico Garcea e Tommaso Speroni nel 2010, a Firenze. Ad oggi sono stati piantati più di 370.000 alberi in Africa, America Latina e Italia. Sul sito è possibile scegliere la tipologia di albero che si desidera piantare e in quale zona. Ovviamente, ogni zona del mondo offre diverse varietà di piante a seconda del clima e dell’ambiente naturale.

E’ così che il digitale diventa anche uno strumento per migliorare l’ambiente e la vita di intere comunità. Con il team di Treedom DigitaLife si tinge di verde!

semina piante

Sul sito ufficiale potete trovare tutte le informazioni su DigitaLife, dove saranno anche pubblicati tutti i video che invierete.

Il sito di DigitaLife – Il Film

Per mandare il vostro filmato, basta seguire le istruzioni in questa semplice scheda:

Come partecipare

DIGITALIFE E’ UN PROGETTO ANCHE TUO

È una grande ambizione raccontare il cambiamento con un film. Lo è ancor di più pensare di farlo in modo collettivo, corale, partecipato. DigitaLife sarà infatti un collage di storie che ci racconterete e che ci potrete fare avere con brevi video. Il nostro lavoro è organizzare tutto questo, raccontarlo e poi costruire l’opera grazie alla regia di Francesco Raganato.

Il digitale ha cambiato le nostre vite in profondità. Coglietene attimi, momenti, esperienze. Pensate a ciò che vi piace, vi preoccupa, vi entusiasma, vi spaventa. Anche le piccole cose quotidiane e non per forza i grandi progetti. Ognuno di noi vive, vede, ascolta storie che hanno a che fare con il digitale.

Raccontatelo. È un’azione importante per tutti noi e ci aiuterà a conoscere di più e a riflettere su cosa è successo, succede e succederà.

di
Pubblicato il 19 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.