Sport e periferie, Legnano punta sul bando del Coni per rifare i campi

Il Comune partecipa al bando indetto dal Comitato olimpico nazionale con l'obiettivo di rifare i campi di via della Pace e via dell'Amicizia e la pista d'atletica

pallone uefa europa league

La Giunta Comunale di Legnano ha deliberato di aderire al bando Fondo “Sport e Periferie” (emanato dal CONI lo scorso 8 novembre) per la riqualificazione e l’ammodernamento di alcuni impianti e infrastrutture sportive delle periferie italiane. Per la Città del Carroccio si tratta, in sintesi, di progetti per un totale di due milioni di euro che potranno beneficiare della stessa cifra finanziata interamente da parte del Comitato Olimpico Nazionale. E che, come spiega l’assessore allo Sport del Comune di Legnano Alan Christian Rizzi «se accolti, potranno essere redistribuiti verso altre infrastrutture, investimenti o progetti innovativi».

Le domande di partecipazione al bando del CONI dovranno essere presentate entro il prossimo 15 dicembre. E Legnano, grazie al lavoro degli uffici comunali che hanno predisposto i progetti a tempo di record, potrà partecipare a pieno titolo al bando “Sport e periferie”. Nello specifico, sono stati deliberati i seguenti progetti: realizzazione di un campo da calcio a 11 nella struttura di via Arezzo (campo sportivo Mauro Gavinelli) con la realizzazione di un manto in erba per un valore di 500mila euro; la realizzazione di campi calcetto a 7, in erba sintetica, nel campo di calcio via dell’Amicizia per una spesa di 400mila euro, oltre, sempre in via dell’Amicizia, alla realizzazione di un campo da calcio in erba sintetica a 11 per un valore di 600mila euro; la riqualificazione delle tribune scoperte del campo da calcio di via Della Pace per un ammontare di 250mila euro e la relativa riqualificazione della pista di atletica per un ammontare di 300mila euro.

«Lo straordinario lavoro dei dipendenti comunali è stato essenziale perché la Città di Legnano potesse aderire a questo bando -è il commento di Laura Venturini, assessore ai Lavori Pubblici, che ha redatto e presentato il piano di interventi-. Che, è giusto precisarlo, se troverà soddisfazione da parte del CONI sarà, in ogni modo, gestito interamente dall’Amministrazione Comunale legnanese».

Nel computo degli investimenti previsti sono comprese le relazioni tecnico-illustrative, l’elaborazione grafica, il calcolo sommario delle spese, il quadro economico, una prima stesura dei piani di sicurezza, crono programmi e schemi di contratto e capitolati di appalto. «Ci troviamo di fronte a un’opportunità che, speriamo, trovi il favore del Comitato Olimpico -commenta ancora l’assessore Rizzi- e che l’Amministrazione Comunale di Legnano ha deciso di non sprecare. Legnano è pronta a una vera e propria rivoluzione sugli impianti sportivi cittadini che, a prescindere dalle decisioni del CONI, sarà concretizzata. Certo, -conclude Rizzi-, se incontreremo il favore del CONI avremo ulteriori fondi da investire in ulteriori progetti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.