Ubriaco, litiga con la moglie e la accoltella

Un 45enne è stato arrestato dai carabinieri per aver colpito la donna all'ascella e al ginocchio, al culmine di una lite nel cuore della notte. La vittima ha riportato ferite non gravi

coltello

Una lite accentuata dall’alcol e culminata nel cuore della notte con due fendenti all’ascella e al ginocchio destro della propria compagna. Per questo motivo un 45enne di Cassano Magnago è finito in manette con l’accusa di maltrattamenti in famigia e lesioni nei confronti della compagna coetanea.

L’uomo, un giardiniere incensurato, ha afferrato un coltello da cucina e ha colpito la donna all’interno della propria abitazione, in preda all’ebbrezza alcolica e al termine di un violento dissidio con la propria moglie. Le lesioni sono state giudicate guaribili in giorni 9 dal personale del Pronto Soccorso di Gallarate dove la donna si è recata per farsi medicare. Il coltello utilizzato è stato rinvenuto e sequestrato dai carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio.

L’uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Busto Arsizio ed è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, che dovrà valutare anche la corretta configuarazione delle ipotesi di reato (se contestare le semplici lesioni o il più grave tentato omicidio dato che una delle coltellate, benchè abbia prodotto una ferita superficiale, era stata “mirata” ad una parte del corpo in cui sono presenti organi vitali).

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.