Aggredisce la ex dalla parrucchiera, arrestato 41enne

L'uomo ha anche usato un paio di forbici che ha tentato di conficcarle nel collo, fortunatamente senza riuscirci. Poi è scappato e si è consegnato in commissariato

commissariato polizia via ugo foscolo busto

Cerca di colpire al collo la sua ex con un paio di forbici, davanti alle clienti, poi scappa e si consegna alla Polizia. Il fatto è successo nei giorni scorsi in un centro estetico di via Montello a Busto Arsizio, quando la Volante del Commissariato cittadino è intervenuta dopo che era stata segnalata un’aggressione con un coltello ai danni di una donna.

Giunti sul posto, gli agenti hanno identificato la vittima P.V., 32enne residente a Busto Arsizio. In base alle dichiarazioni della donna, l’aggressore è stato invece individuato in G.M.A., 41enne anch’egli residente a Busto Arsizio, pregiudicato già noto alle forze dell’ordine.

In base alla ricostruzione dei fatti effettuata dagli operatori di Polizia, l’uomo, ex convivente della vittima, dalla quale ha peraltro avuto un figlio, aveva contattato telefonicamente la stessa con intenti provocatori, per poi raggiungerla presso il suddetto locale. Una volta raggiunta la donna, dopo averla spintonata e strattonata, l’uomo ha afferrato un paio di forbici e, incurante della presenza di altre persone, si è avventato su di lei, tentando di colpirla al collo.

P.V. è riuscita ad evitare il peggio proteggendosi con la mano e a sottrarsi alla stretta dell’uomo. Quest’ultimo, dopo aver continuato per breve tempo ad inveire contro di lei, si è allontanato facendo perdere le sue tracce.
I sanitari, giunti nel frattempo sul posto, hanno soccorso la donna e l’hanno trasportata in ospedale a Busto Arsizio dove è stata giudicata guaribile in pochi giorni dalle ferite riportate.

Gli uomini della Polizia di Stato hanno prontamente iniziato le ricerche, prima perlustrando le strade adiacenti e, in seguito, dirigendosi presso l’abitazione del G.M.A, dove però risultava irreperibile.
Le ricerche si concludevano in tarda serata, quando l’aggressore si è presentato spontaneamente in Commissariato. Per lui si sono aperte le porte della Casa Circondariale cittadina.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 03 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore