Al cinema il grande ritorno di Ligabue

Nelle sale anche Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, candidato a 4 Premi Oscar 2018, L’uomo del treno e Downsizing

Cinema

Downsizing, diretto da Alexander Payne, uscirà al cinema giovedì 25 gennaio.
Ambientato a Omaha, Nebraska, la città d’origine del regista, il film racconta una storia decisamente originale: allo scopo di risparmiare il consumo di risorse del pianeta, si cercano volontari che, grazie all’utilizzo di una nuova tecnologia, verranno rimpiccioliti di circa un ottavo rispetto alla dimensione naturale.
Due coniugi in crisi (Matt Damon e Kristen Wiig) decidono di candidarsi, nella speranza di ottenere una vita migliore, ma quando all’ultimo la moglie cambierà idea al marito non resterà che affrontare l’avventura insieme al resto del gruppo di “cavie”.

Jaume Collet-Serra dirige Liam Neeson ne L’uomo del treno, in uscita nella sale italiane il 25 gennaio. Da dieci anni l’assicuratore Michael McCauley raggiunge il suo ufficio a bordo di un treno pendolari; dotata di una grande curiosità unita a un ottimo spirito di osservazione, l’uomo trova il viaggio quotidiano rilassante.

Quando viene avvicinato dalla psicologa Joann (Vera Farmiga), che lo sfida a riconoscere un viaggiatore «fuori posto», rispondente a particolari requisiti, prima dell’arrivo nella stazione successiva, Michael accetta buon grado. Ciò che non sa è che non si tratta di un gioco innocuo, bensì sta addirittura rischiando la vita insieme a tutti gli altri passeggeri.

Candidato a 4 Premi Oscar 2018, Chiamami col tuo nome, di Luca Guadagnino, esce finalmente al cinema il prossimo 25 gennaio. Estate 1983, nord Italia: un giovane e brillantissimo adolescente americano, Elio Perlman, vive nella splendida villa di famiglia dove trascorre il tempo studiando e godendo della compagnia dell’amica Marzia. Figlio di un professore universitario e di una traduttrice, la maturità intellettuale del protagonista è paragonabile a quella di un uomo adulto, mentre nelle faccende di cuore dimostra i suoi 17 anni. L’arrivo del giovane Oliver, allievo americano del padre giunto in Italia per la tesi di dottorato, sconvolgerà l’esistenza di Elio e gli farà conoscere sentimenti nuovi e travolgenti.

Nel week end cinematografico c’è spazio anche per Made in Italy, diretto da Luciano Ligabue e con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak. che racconta la storia di un uomo normale che perde i suoi punti di riferimento e vive a disagio in un ambiente in continuo mutamento.

di
Pubblicato il 25 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore