Anche il Pronto Soccorso del Circolo è sotto stress

Da tre giorni la struttura di emergenza è messa sotto pressione dall'alto numero di accessi per il picco dell'influenza ma la procedura per alleggerire il carico di lavoro è diversa e prevede il coinvolgimento dell'Areu

pronto soccorso di varese

Da tre giorni anche il pronto soccorso dell’ospedale di Varese sta subendo una forte pressione a causa dell’alto numero di accessi e di conseguenti ricoveri (il 15% delle persone che vengono visitate, ndr). La situazione non è molto diversa da quella che si verifica mediamente ogni anno in questo periodo, nel momento di picco dell’influenza. Moltissimi gli anziani che richiedono cure.

A differenza delle strutture di Busto Arsizio e Varese, dove si è arrivati al punto di lanciare un appello ai cittadini perchè evitino di presentarsi (se non strettamente necessario) ai rispettivi pronto soccorso, a Varese si sta adottando un protocollo diverso che scatta quando il livello di emergenza sale a 3.

In questi casi la direzione ospedaliera comunica all’Areu la necessità di alleggerire, ove possibile, la pressione inviando i pazienti in ambulanza (non traumatologici) verso altre strutture, quando possibile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore