Bianchi (Lega): “Polizia vieti la preghiera islamica in autostrada”

Il segretario leghista condanna lo strano episodio avvenuto sull'Autolaghi

matteo bianchi

Riceviamo e pubblichiamo

Il Segretario provinciale della Lega Nord chiede di non sottovalutare l’episodio avvenuto qualche giorno fa.

Un signore si è fermato poco dopo l’ingresso di Gazzada, sull’Autostrada dei Laghi, è sceso dalla vettura e si è messo a prefare sul ciglio della strada. Incurante della pericolosità di questa sua azione, del rischio concreto di scatenare un incidente.

Questo il gesto compiuto, pochi giorni fa, da un musulmano”, che è stato ripreso e registrato da una persona, il cui video è stati quindi ripreso dalla stampa locale.

“Si tratta di un gesto pericolosissimo e sul quale non bisogna scherza
– attacca il Segretario provinciale della Lega Nord, Matteo Bianchi –
non ci troviamo, in questo caso, solo di fronte alla già grave
arroganza di stranieri, che vengono le nostro Paese, e non rispetto,
le nostri leggi, le nostre tradizione e il nostro modo di videre. Qui
siamo davanti ad un gesto pericolosissimo, che avrebbe potuto causare
un incidente”.

La posizione di Matteo Bianchi è chiara: “Chiedo al Prefetto e alle
Forze dell’Ordine di intervenire quanto prima nell’identificazione di
questa persona e nell’evitare che fatti come questi si ripetano”.

“Questa è l’ennesima prova – conclude Bianchi – che moltissimi,
probabilmente la maggior parte degli immigrati che arrivano nel nostro
Paese non hanno nessuna intenzione di integrarsi, ma vorrebbero
trasformare la nostra terra in una succursale della loro. Un rischio
che noi non vogliamo correre. Faremo di tutto per impedirlo. Non ci
fermeremo mai nel difendere la nostra libertà”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore