Boldrini a Busto, si preparano i contestatori: “Seppelliamola di risate”

I contestatori si preparano ad accogliere Laura Boldrini in piazza a Busto: "Senza bandiere, senza simboli, senza striscioni; le nostre risate dovranno superare qualsiasi suo vocalizzo

Con la giobia "brucia" Laura Boldrini

“Una risata li seppellirà”. E’ così che si sta preparando chi domenica vorrà contestare l’arrivo di Laura Boldrini a Busto Arsizio. La Presidente della Camera ha infatti annunciato che sarà in città per partecipare ad un sit-in di Liberi e Uguali organizzato per “testimoniare che Busto Arsizio non è xenofoba e fascista” dopo il rogo della giobia a lei dedicata.

“Domani ore 13.30 ci troviamo in centro a Busto Arsizio in piazza San Giovanni per farci una risata”, si legge nel messaggio che sta rimbalzando su numerose chat: “Senza bandiere, senza simboli, senza striscioni; andiamo là da lei e ridiamo, ridiamo, ridiamo. Le nostre risate dovranno superare qualsiasi suo vocalizzo“.

I contestatori si sono dati regole rigide: “niente cori, niente urla, niente fischi. Solo una risata fragorosa che deve far capire lo spirito della gioeubia, lo spirito dei bustocchi a cui piace lavorare, produrre e divertirsi e che il popolo non vuole farsi manipolare da 4 politicanti”.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore