Cambia nome per sfuggire al mandato di cattura, arrestato

Fermato per un controllo, i militari scoprono che su di lui pendeva un mandato di cattura per furto emesso dal tribunale di Milano

carabinieri generica

Ha cambiato nome per sfuggire ad un mandato di cattura. Aveva una “doppia identità” il ragazzo di 21 anni, di origine albanese che è stato arrestato nella notte di domenica dai Carabinieri della stazione di Laveno Mombello.

Nel corso dei un controllo, fatto all’interno di un esercizio pubblico molto frequentato, i militari hanno concentrato la loro attenzione sul giovane, in in Italia senza fissa dimora.

E’ quindi seguita la verifica dei documenti che in un primo momento è risultata regolare. I Carabinieri però hanno voluto approfondire ed è emerso che il ragazzo aveva un alias; ovvero una identificazione che lo riguarda con un altro nome e sul conto del quale pendeva un mandato di cattura per furto emesso dal tribunale di Milano nel novembre scorso. Dopo le formalità è stato tratto in arresto e tradotto al carcere di Varese in regime di custodia cautelare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore