Dalla scuola ai lavori pubblici, “amministrazione lenta e latitante”

Le critiche dalla lista civica d'opposizione Samarate Città Viva, che presenta anche il proprio elenco delle priorità

municipio samarate comune

Riceviamo e pubblichiamo

E’ bello iniziare l’anno con un bel film

Abbiamo letto con interesse le dichiarazioni di fine anno del Sindaco e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, prof. Monti, con cui dipingono i successi dell’amministrazione nel 2017.
Crediamo che il film che hanno visto non sia molto vicino alla realtà dei fatti…
Si parla di una vicinanza ai bisogni, più assistenza, lavori pubblici finalmente ultimati, scuola efficiente.
Ci sembra utile ricordare che su molti fronti questa amministrazione è latitante e lenta. 
Finalmente nel 2017 si è chiuso il cantiere di via XXII marzo, ma i tempi impiegati sono francamente inaccettabili e paragonabili a quella della vituperata Salerno-Reggio Calabria! I lavori son iniziati infatti il 13 luglio 2015 e si sono chiusi dopo più di 26 mesi! Un vero record da ricordare nel guinness samaratese.

Come non ricordare poi i lavori di via Verdi, di fronte alla “Svizzera”, che il Sindaco aveva detto essere una priorità finanziata dal 2012? Il bando è stato aggiudicato a giugno 2017, il contratto firmato a settembre, consegnato a ottobre (!), il cantiere aperto a novembre (in contemporanea con i lavori nelle vicine scuole elementari con doppio disagio) e chiuso dopo una settimana per impossibilità a proseguire in inverno… denunciamo l’incapacità di programmare e la mancanza di attenzione dell’assessore alla partita!

Per le scuole di Samarate ricordiamo la debacle dell’assessore Monti, che ha avviato il processo di unificazione dei due Istituti comprensivi con frettolosità e superficialità, oltre a comunicazioni incomplete ai genitori, che hanno causato allarmismi e tensioni. Fortunatamente il tutto è rientrato grazie al rinvio della discussione in commissione, come richiesto dalle minoranze.

Il 2017 è stato anche l’anno del cambio della Presidenza della Fondazione Montevecchio. Un caso assai curioso, visto che al dimissionario presidente indicato dalla Lega è subentrato un nuovo presidente, Giorgio Borghi, sempre di area Lega Nord. Anche qui un record, questa volta per la più breve durata, perché dopo poco si sono registrate le sue dimissioni… impaurito dalla situazione economica in cui la Fondazione si sarebbe trovata.

Qui ci fermiamo (per ora) per cercare di costruire e vedere i lati positivi che auspichiamo per il nuovo anno.
Vorremmo richiamare le priorità con cui lavorare insieme per il 2018, per dare concretezza al nostro paese e non solo proclami.
– anziani: attivare uno studio dei bisogni per capire quale scelte effettuare sul terreno destinato alla casa di riposo, visto più bandi sono andati deserti
– scuole: vorremmo più attenzione a come vengono programmati e eseguiti i lavori. Le scuole meritano qualità! Chiediamo che l’elenco delle attività di manutenzione straordinaria visto in commissione sia attuato!
Vorremmo inoltre che la figura della pedagogista arrivi presto alle scuole di Samarate, poiché è da settembre che la attendiamo…

– lavori pubblici: chiusura dei lavori zona Svizzera in tempi rapidi – avvio alla pista ciclabile di Cascina Elisa (promesso dal 2011!!) – sistemazione parcheggio del cimitero di Samarate – riapertura lavori manutenzione Municipio – interventi per la sicurezza stradale – pianificazione spostamento ufficio tecnico e riconsegna della Sala Convegni ad uso pubblico per incontri e manifestazioni culturali

– sicurezza e presenza dei vigili: vorremmo rilanciare una presenza più capillare dei nostri vigili, non solo in funzione sanzionatoria, ma come sano controllo del territorio

– Fondazione Montevecchio: aspettiamo la nomina del Presidente, che ci auguriamo in tempi brevi, per avviare un percorso di gestione manageriale che possa far brillare nuovamente il nostro “gioiello”

– Sala Pozzi: ne è precluso l’utilizzo alla cittadinanza dall’agosto del 2016 per una convenzione scritta e gestita in modo non attento! Vorremmo che questa Sala, costruita con soldi pubblici e utilizzata per il Consiglio comunale torni ad avere la sua vocazione.

Questo è il primo elenco del nostro impegno comune per il 2018, in cui vogliamo essere protagonisti per il rilancio della nostra città!
Auguri di Buon Anno
Samarate Città Viva

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore