Dolci rigori: i Bandits battono il Chiavenna

Due punti per i gialloneri al termine di una gara emozionante: decidono i rigori, Varese ne segna due, Bertin ferma gli ospiti. Doppietta di Andreoni, tre assist per Privitera

bandits varese hockey su ghiaccio

Alla fine di una vera maratona, i Bandits Varese incamerano due punti utili nella rincorsa ai playoff di Italian Hockey League. Nella serata di giovedì i gialloneri battono sulla pista di via Albani il sempre ostico Chiavenna, anche se la squadra di Cacciatore ha potuto festeggiare solo dopo i tiri di rigore (6-5) lasciando agli ospiti un punticino che sarebbe stato utilissimo per la classifica.

Tante le emozioni per gli spettatori del PalAlbani, costretti prima a masticare amaro per il momentaneo 1-3 chiavennasco, poi esaltati dalla rimonta del Varese (che annoverava diverse assenze) con tanto di sorpasso, infine preoccupati perché la parità acciuffata dagli ospiti e per il prolungamento della gara oltre i tempi regolamentari. Overtime a reti bianche e shootout favorevoli ai Bandits, a segno due volte su quattro tentativi (con Rigoni e M. Mazzacane) mentre il Chiavenna ha collezionato solo errori davanti a un implacabile Bertin.

L’avvio come detto è stato di marca verdeblu: dopo meno di 8′ gli ospiti erano in vantaggio 0-2 con Tava e Lo Russo, entrambi a segno in power play. Bravi però i Bandits a ridurre subito il margine di distacco con Malacarne, in rete al 9.18 per il momentaneo 1-2 rimasto tale fino al primo intervallo.
Il Chiavenna però è tornato ad avere il doppio vantaggio al 26.36 con Gallegioni, mettendo davvero pressione ai gialloneri; la risposta del Varese però è stata esaltante e nel giro di 9′ a cavallo del secondo intervallo la situazione si è ribaltata. Di Erik Mazzacane, Andreoni e Rizzo le reti di casa per il 4-3 del minuto 42. Ma il terzo periodo, aperto appunto da Rizzo, è stato un botta e risposta continuo: pareggio di Rivoira, nuovo vantaggio Bandits ancora con Andreoni (terzo assist per Privitera, ispirato) ma definitivo 5-5 per mano di Tava al 52′. Poi, come accennato, un overtime in bianco, senza penalità e praticamente senza tiri in porta, e l’epilogo favorevole al Varese.

Con questi due punti i Bandits appaiano l’Alleghe al secondo posto alle spalle dell’Ora, sconfitto anche dal Como che quindi, a sua volta, mantiene la speranza di cogliere una delle prime due posizioni. Alleghe però che deve ancora giocare (sabato) contro il fanalino di coda Feltre. Domenica altro impegno, questa volta fuori casa, per i gialloneri impegnati sul ghiaccio dell’Ora.

Bandits Varese – Hc Chiavenna 6-5 SO (1-2; 2-1; 2-2; 0-0)

Marcatori: 6.16 Tava (C – Blanc, Lo Russo), 7.24 Lo Russo (C – Tenca, Blanc), 9.18 Malacarne (V – Rizzo, Rigoni); 26.36 Gallegioni (C – Lo Russo, Blanc), 31.24 E. Mazzacane (V – Andreoni, Privitera), 37.16 Andreoni (V – Privitera, M. Mazzacane); 42.18 Rizzo (V – Rigoni, Odoni), 44.48 Rivoira (C – Tava, Gallegioni), 45.37 Andreoni (V – Privitera), 52.29 Tava (C – Rivoira, Lo Russo).

Varese: Bertin (Crippa); Rigoni, Papalillo, Barban, E. Mazzacane, Cortenova; Andreoni, M. Mazzacane, Privitera, Di Vincenzo, Sorrenti, P. Borghi, Odoni, Rizzo, Malacarne, Merzario, Bettiati, R. Mandelli. All. Cacciatore.
Arbitri: Lottaroli e Lega (Brambilla e Bassani).
Note. Penalità: V 16′, C 16′. Spettatori: 1o7.

CLASSIFICA (Rel. round, dopo 4 turni): Ora 17; Alleghe*, VARESE 15; Como 14; Chiavenna 9; Feltre* 2.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore