Elezioni politiche, tutto quello che c’è da sapere

Tessera elettorale, voto per corrispondenza, albo degli scrutatori. Primo vademecum per le elezioni politiche del 4 marzo

spoglio

Con D.P.R. 28 dicembre 2017, n. 209 sono convocati i comizi per le elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. La data è fissata per domenica 4 marzo.

Si invitano i cittadini a verificare per tempo che la propria tessera elettorale non abbia esaurito gli spazi per la certificazione del voto; in caso di completamento degli spazi, è possibile chiedere il duplicato recandosi personalmente, o tramite persona delegata, presso l’ufficio elettorale, in Via F.lli d’Italia n. 12 (tel. 0331/390223), con accesso dall’ingresso dei Servizi Demografici, nei giorni lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

Gli elettori italiani residenti all’estero votano per corrispondenza, salva la possibilità di optare per il voto in Italia in favore di candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il proprio Comune di iscrizione nelle liste elettorali. Il diritto di voto in Italia può essere esercitato facendo pervenire all’ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza, entro il termine di lunedì 8 gennaio 2018, apposito modulo scaricabile dal sito internet istituzionale. L’opzione può essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

E’ previsto il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero agli elettori italiani che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché ai familiari con loro conviventi. Il modello per esercitare tale opzione, da far pervenire al Comune entro il 31 gennaio, verrà messo a disposizione non appena disponibile.

Conformemente all’atto di indirizzo, approvato dalla Giunta comunale con delibera n. 67 del 5 aprile 2017, si comunica che le persone iscritte all’albo degli scrutatori, interessate all’eventuale nomina per lo svolgimento di tale funzione in occasione delle consultazioni referendarie in oggetto, possono dichiarare la propria disponibilità, entro il 5 febbraio 2018, utilizzando il modello qui allegato che dovrà essere compilato e consegnato secondo le indicazioni riportate in calce allo stesso. Si precisa che la dichiarazione di disponibilità non è vincolante per la Commissione elettorale comunale in sede di nomina degli scrutatori ai seggi, ma potrà essere considerata come titolo preferenziale, con riguardo soprattutto a chi si trova in situazione di disoccupazione/inoccupazione.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 03 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore