Giovanissimo, incompleto e senza tifosi al seguito: il Varese all’esame della Pro Sesto

La squadra di Tresoldi domenica sarà al Breda senza Ferri (squalificato) e diversi infortunati. Zazzi in regia per dare velocità. Confronto acceso tra Catellani Junior e lo staff, ma a queste squadra serve anzitutto tranquillità

varese pro sesto

Se il KO di Como, a livello di pronostico, poteva essere prevedibile, la brutta caduta interna di mercoledì a Masnago ha lasciato una ferita profonda nella tifoseria e nelle classifica del Varese. La squadra di Tresoldi, battuta a domicilio dal Casale al termine di una prestazione insufficiente, si trova ora a ballare al margine alto della zona playout, ma anche a dover affrontare una prova sulla carta molto molto difficile.

Domenica 21 gennaio i biancorossi giocheranno infatti al “Breda”, stadio di casa della Pro Sesto, club storico (venne fondato nel 1913 e ha giocato anche in Serie B nell’immediato dopoguerra) che sta facendo un campionato d’alta quota. I biancoazzurri milanesi sono infatti quarti dietro a Caronnese, Gozzano e Como, puntano dritti ai playoff e hanno appena travolto fuori casa il Derthona con quattro reti a segno. Dici Pro Sesto e dici anche Viscomi, Corti o Scapuzzi, tre ex biancorossi dei tempi recenti che al “Breda” stanno facendo bene. La partita sarà addirittura chiusa ai tifosi varesini per una decisione che, onestamente, pare piuttosto assurda specie se si è permessa la trasferta di Como, senza conseguenze grazie all’imponente spiegamento di forze ma chiaramente molto più pericolosa sul piano dell’ordine pubblico.

In casa Varese intanto si prova a raccogliere le forze per affrontare una gara che all’andata rappresentò una momentanea – e purtroppo limitata – riscossa per la squadra allora di Iacolino. 4-3 il finale di un match pirotecnico al “Franco Ossola”, una delle rare esibizioni di gran qualità del Varese, almeno dal centrocampo in su.
Al “Breda” però i biancorossi scenderanno in campo con una formazione ancor più rimaneggiata del solito: Tresoldi dovrà rinunciare al giocatore più esperto, Ferri, ma anche ad Arca e Palazzolo entrambi alle prese con problemi fisici, con la necessità di fermarsi per evitare guai peggiori. E Ghidoni, che dopo il lungo infortunio al piede è finalmente rientrato nei ranghi della squadra, è alle prese con la febbre.

Como-Varese, 14 gennaio 2018

Davanti al rientrante Bizzi il Varese si schiererà quindi con un 4-3-3 con diverse incognite: Balconi farà il laterale sinistro, Simonetto torna centrale mentre in mezzo al campo Zazzi farà il regista arretrato per provare a pungere la Pro Sesto (che dovrebbe presentarsi con il 3-4-3) sul piano della rapidità. Davanti la prima punta sarà De Carolis, affiancato da Pedrabissi e Ba che avrà il ruolo dell’incursore.
Insomma, anche questa volta per il giovanissimo Varese non sarà per nulla facile fare risultato: la squadra affidata a Tresoldi, già largamente “mutilata” dal calciomercato, dovrà far fronte a tante assenze (ricordiamo anche che Monacizzo è out per infortunio…) e a situazioni tattiche sempre da reinventare. Per questo, e al netto del brutto stop con il Casale che ha deluso tutti (in primis Tresoldi e giocatori stessi), servirebbe un po’ di equilibrio nei giudizi, anche se “radio Masnago” parla – al contrario – di un confronto acceso che ci sarebbe stato tra lo staff tecnico e Fulvio Catellani, figlio del presidente in pectore Sauro, il quale tuttavia – allo stato attuale delle cose – non risulta essere un dirigente del club.

Già perché, non dimentichiamolo, la società è ancora “sospesa” tra Paolo Basile che è il proprietario delle quote e Sauro Catellani che sta lavorando per consolidare squadra e società. A quanto pare, nei giorni a venire, dovrebbero essere saldati alcuni degli stipendi arretrati, segno (se ciò accadrà, ma pensiamo di sì) che qualcosa si sta muovendo. E proprio per questo, azioni come quelle di Catellani Jr. andrebbero limitate: litigare mentre si sta cercando di riportare un minimo di normalità ci pare un controsenso. Tanto più che all’orizzonte la partita da giocare sul campo è di quelle estremamente difficili.

DIRETTAVN

La partita di Sesto San Giovanni sarà raccontata in diretta dal nostro giornale con un liveblog attivo fin da venerdì pomeriggio con notizie, curiosità e statistiche e con il consueto pronostico prepartita. Per partecipare si può scrivere nello spazio commenti o usare gli hashtag #prosestovarese e #direttavn su Twitter e Instagram. L’accesso diretto al live avviene CLICCANDO QUI.

CLASSIFICA GIRONE A: Gozzano 50; CARONNESE 49; Como 45, Pro Sesto 40; Chieri 38; F. Caratese 37; Bra, Inveruno 33; Borgosesia 30; Pavia 29; Borgaro N. 26; VARESINA, Oltrepovoghera, VARESE 25; Olginatese 24; Casale 23; Arconatese 20; Seregno 18; Derthona, Castellazzo B. 13.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mike

    In queste condizioni possiamo anche chiedere lo 0-3 a tavolino così risparmiamo almeno qualche euro del viaggio….Mamma mia come siamo ridotti! Cerchiamo perlomeno di evitare l’ennesima umiliazione limitando il passivo!

Segnala Errore