Intelligenti e “tagliacode”: sono in arrivo i nuovi semafori

In piazza San Rocco saranno installati semafori dotati di sensori che contano le auto e si autoregolano per ridurre i tempi di attesa e le code

Vedano Olona varie

Il Comune di Vedano mette mano agli impianti semaforici del paese, con l’obiettivo di risparmiare sulla bolletta elettrica, migliorare la sicurezza stradale e sfoltire le code in centro.

In questi giorni sono state sostituite tutte le lanterne dei semafori presenti sul territorio con nuove  lanterne a led oltre che a contribuire a un notevole risparmio energetico hanno una maggiore e migliore visibilità. Sono state inoltre  installate pulsantiere touch di ultima generazione.

Prossimamente sarà invece portato a termine un progetto innovativo, gestito dalla Polizia locale, che prevede l’installazione di un nuovo sistema semaforico in piazza San Rocco (“semafori intelligenti”) e il posizionamento di dieci dispositivi elettronici di segnalazione acustica per non vedenti a norma Cei all’incrocio di piazza San Rocco, lungo via I° maggio (all’altezza della sede degli Alpini e della scuola secondaria) e in via Nino Bixio.

Il nuovo semaforo di piazza San Rocco sarà dotato di un regolatore centralizzato e di sensori di monitoraggio per la rilevazione dei volumi di traffico che permetteranno di valutare la presenza di code in attesa e il relativo tasso di occupazione veicolare su via I° maggio e su largo Magnani. Sarà così possibile adottare una gestione dei tempi che permetta di ridurre il più possibile l’attesa al semaforo.

Il software centralizzato  è in grado di garantire un’analisi continua del traffico, una previsione sul traffico e “prendere” una decisione autonoma delle strategie da adottare. Il sistema è in grado quindi di adeguarsi autonomamente alle variazioni del traffico sulla rete cittadina.

Oltre a sensori di monitoraggio veicolare installati in punti strategici nelle vie Baracca, Matteotti, I° Maggio, Marconi e largo Magnani, verrà collocato  anche un radar  in largo Magnani per veicoli provenienti da p.zza Trento e Trieste.

Prima della messa in funzione ufficiale, i nuovi impianti saranno sottoposti a un periodo di sperimentazione.

di
Pubblicato il 31 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore