Italo: siamo allibiti per questo sciopero

Lunedì 29 gennaio dalle 10 alle 17,59 i lavoratori di Italo- Nuovo Trasporto Viaggiatori incroceranno le braccia per il mancato rinnovo del contratto collettivo. Pubblicata la lista dei treni garantiti

Avarie

Lunedì 29 gennaio dalle 10 alle 17,59 i lavoratori di Italo- Nuovo Trasporto Viaggiatori incroceranno le braccia per il mancato rinnovo del contratto collettivo di lavoro scaduto a dicembre 2014. Per diminuire i disagi causati ai viaggiatori verrano garantiti alcuni treni (qui  la lista dei treni garantiti).

La società di trasporto si è detta comunque «allibita» per questa decisione del sindacato perché più volte si sarebbe resa disponibile a discutere, senza mai sottrarsi al confronto con le organizzazioni sindacali. «Italo – Nuovo Trasporto Viaggiatori – scrive in una nota la società di trasporto – ha sempre riconosciuto, nella forma e nei contenuti dovuti, sia il premio di risultato sia ogni altro diritto spettante ai propri dipendenti, anche per quegli anni in cui versava in condizioni di difficoltà e lo riconoscerà a maggior ragione, secondo le regole condivise, anche per il 2017».

Italo, entrata nel mercato ferroviario nel 2012, è una realtà che ha offerto un impiego a più di mille giovani. «Da gennaio 2017 – prosegue la nota – è partita una nuova campagna di assunzioni per circa 160 giovani, cui si sono affiancati diversi corsi di formazione che hanno permesso una crescita interna ai dipendenti già in organico, garantendo una crescita lavorativa ed economica), sintomi questi di quanto l’azienda creda ed investa sul capitale umano».

 

 

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da franco_raineri

    Pero’ rilevo solo che e’ riportata l’opinione dell’azienda. E non quella dei lavoratori, i siti delle organizzazioni sindacali, orsa, filt, fast, sono accessibili a tutti. E presentano anche i documenti aziendali. Quindi occorrerebbe che chi ha scritto l’articolo, vada per lo meno a consultare quei siti. E magari ne dia notizia.
    _____________
    Effettivamente mancava il link al precedente articolo grazie per la segnalazione.

Segnala Errore