Per la Gioeubia pronti 120 chili di risotto e 40 chili di luganega

Ad Arnate si prepara la festa di giovedì, coordinata dalla Pro Loco

Gioeubia 2017 Gallarate

Dal 1984 è l’appuntamento per eccellenza ogni fine gennaio, nei giorni più freddi dell’anno, quelli della Merla. Il falò della Giubbiana è un’antica tradizione contadina, riscoperta e valorizzata a Gallarate dalla Pro Loco del presidente Vittorio Pizzolato.

Quest’anno sarà l’oratorio di Arnate ad ospitare il rogo: l’appuntamento è giovedì 25 a partire dalle 20, quando saranno serviti i primi piatti fumanti di risotto e luganega, vero e proprio marchio di fabbrica di questa manifestazione.

Lo chef Norberto Rech, coadiuvato da un nutrito gruppo di cuochi volontari, è pronto a gettare nel pentolone dei record 120 chili di riso e 40 chili di luganega, “innaffiati” da 40 litri di pregiatissimo e gustosissimo brodo a base di carne, pollo verdure e aromi vari. Già pronti anche il sindaco Andrea Cassani e gli assessori della sua giunta che, per l’occasione, daranno una mano a servire i gallaratesi. Immancabile anche il vin brulè bollente che scalderà i presenti in attesa dell’accensione del falò prevista dopo le 21.

Risotto ma non solo: negli stand sarà possibile trovare anche il classico panino con la salamella e le chiacchiere insieme ad altri dolci vari ed assortiti. Di più, perché la Pro Loco ha in serbo una sorpresa per i bambini, lasciata per loro dalla Befana lo scorso 6 gennaio. E creare la giusta atmosfera ci penserà infine la banda di Crenna che con le sue note accompagnerà l’intera serata.

gallarate generico
il fantoccio allestito ad Arnate

Il fantoccio della strega che, in base alla leggenda, viene dato alle fiamme per scacciare i mali dell’inverno e per propiziare abbondanti raccolti, è stato realizzato dal gruppo dell’oratorio. Come sempre le fiamme saranno tenute sotto controllo dai vigili del fuoco del distaccamento del Sempione.

In caso di maltempo, la manifestazione avrà luogo sabato 27 sempre alle 21 e sempre all’oratorio di Arnate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore