La lite in autostrada finisce a coltellate

Due feriti e un arresto per un fatto di sangue avvenuto ieri sera a Gorduno, nei pressi di Bellinzona

Avarie

Una lite, forse per questioni di viabilità, degenera e finisce a coltellate, con due uomini in ospedale e uno in  carcere.

E’ successo ieri sera verso le ore 21 a Gorduno, poco distante da Bellinzona.

I conducenti e un passeggero di due autovetture che stavano circolando sull’autostrada A2 in direzione sud hanno avuto un litigio.

Il conducente di una vettura targata Ticino, un 32enne cittadino kossovaro residente nel Luganese, per cause che l’inchiesta di polizia dovrà accertare, ha aggredito con un’arma da taglio due uomini un 34enne cittadino albanese residente oltralpe che si trovava alla guida di una vettura con targa italiana e un 41enne pure cittadino albanese residente oltralpe.

La dinamica del litigio è ancora tutta da chiarire. I due feriti hanno riportato ferite giudicate gravi ma la loro vita non dovrebbe essere in pericolo. Sulla vettura dell’aggressore vi erano pure un 20enne e una 47enne cittadini kossovari residenti in Germania mentre sulla seconda vettura vi erano altre tre persone un 27enne, un 20enne e un 23enne cittadini albanesi residenti in Italia. L’autore è stato arrestato.

L’inchiesta è coordinata dalla Procuratice pubblica Pamela Pedretti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore