Con l’annuncio di Maroni si chiude anche la decima legislatura lombarda

Si chiude con 7657 delibere, 184 leggi e 10 riforme la decima legislatura di Regione Lombardia

maroni votino

Si chiude con 7657 delibere, 184 leggi e 10 riforme la decima legislatura di Regione Lombardia.

Il bilancio delle attività degli ultimi cinque anni di Governo è stato oscurato dalla notizia politica del giorno, l’annuncio che il Governatore Roberto Maroni non si ricandiderà alle prossime elezioni, ma il centrodestra lombardo oggi ha chiuso formalmente anche il bilancio della legislatura regionale.

La lista degli obiettivi raggiunti, presentata in conferenza stampa da Maroni stesso, è stata suddivisa in 4 aree tematiche alle quali si somma tutta la battaglia per l’autonomia che ha portato al referendum del 22 ottobre 2017.

«Abbiamo riassunto in 20 punti i risultati raggiunti in questi 5 anni – ha spiegato Maroni in conferenza stampa -, con 10 grandi riforme portate a termine».

Le riforme alle quali ha fatto riferimento il presidente sono quella della salute, delle agenzie di trasporto pubblico locale, delle Aler, dei servizi abitativi,delle grandi strutture di vendita, del consumo e della difesa del suolo, della ricerca, della libertà d’impresa, della scuola, del lavoro e competitività, della cultura.

«Abbiamo eliminato il bollo ai motorini e applicato il 10% di sconto per il bollo delle auto, abbiamo gestito Expo e il post Expo su cui ricadono 1,5 miliardi di euro di investimenti e il progetto Human Technopole – ha spiegato Maroni».

Ecco in sintesi la nota della Regione con tutti i risultati rivendicati dal Governatore uscente.

LA LEGGE CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO – 3000 Comuni coinvolti con 159 progetti.

COSTITUITA ARAC – Strumento per la lotta alla corruzione.

EFFICIENZA AMMINISTRATIVA – Ben 3 milioni di risparmi di spesa ottenuti dalla razionalizzazione del sistema degli enti regionali e spese di funzionamento piu’ basse tra le Regioni.

5 AZIONI EMBLEMATICHE – Le azioni emblematiche sono: Citta’ della Salute; Restituito il Lago di Como; Costituita con Anas Lombardia Mobilita’; Recupero degli scali ferroviari di Milano; Patto per la Lombardia 11 miliardi di investimenti sul territorio.

INTERVENTI SUL TERRITORIO – Per le grandi infrastrutture sono stati acquistati 160 nuovi treni, lavori per 3 autostrade (Brebemi, Pedemontana e Teem) ed e’ stata completata la Arcisate-Stabio, ferrovia transnazionale. Sul fronte dell’ambiente sono stati approvati il Piano degli Interventi per la qualita’ dell’Aria (Pria) e l’Accordo di bacino padano. A favore del territorio 220 milioni di euro per 230 interventi contro il rischio idrogeologico. Per l’agricoltura anticipo Pac a oltre 30.000 aziende. Per la Protezione civile ruolo di coordinamento dei volontari per Expo, per l’evento mondiale The Floating Piers e per la storica visita del Papa.

WELFARE – In campo sanitario 700 milioni di investimenti straordinari. Ambulatori aperti la sera e nei weekend.

REDDITO LOMBARDO DI AUTONOMIA – Regione ha offerto Nidi gratis con adesione del 90 per cento dei Comuni con asili pubblici; con il Bonus famiglia – 1.800 euro di bonus, il doppio di quello nazionale a 13.000 mamme; esenzione super ticket e riduzione del ticket per gli anziani; Piano di inserimento lavorativo.
Rientra in questo campo anche la Dote Sport che ha sostenuto 20.000 famiglie.

SVILUPPO ECONOMICO – nel settore della ricerca investito il 3 per cento del Pil e istituito il Premio internazionale ‘Lombardia e’ Ricerca’.
Sul fronte del lavoro si registrano 125.000 giovani nuovi occupati.
Con le imprese, quindi, sono stati sottoscritti 32 Accordi per la competitivita’ con 10.500 posti di lavoro salvaguardati.

CULTURA – In questo settore, vivace, da sottolineare le 40.000 Card Musei vendute con 126 musei aderenti sul territorio regionale.

TURISMO – A questo settore e’ stato dedicato un Anno speciale.
Sono 120 i milioni di investimenti. Dal 2013 si e’ registrata una crescita del 13,6 per cento di arrivi e del 9,5 per cento delle presenze.

INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA – Sono ben 7 i miliardi di euro destinati a favore degli enti locali col Patto territoriale.

TEMPI DI PAGAMENTO RECORD VERSO I FORNITORI – Regione Lombardia paga i propri fornitori, oggi, con 18,59 giorni di anticipo rispetto alla scadenza.

AUTONOMIA – Oltre 3 milioni di votanti al Referendum, con il 95,3 per cento favorevole all’autonomia, 54 miliardi di residuo fiscale, 23 materie trasferibili e 3 Tavoli territoriali (Milano, Bologna, Roma).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore