Laura Frulli candidata in Regione

La consigliera comunale di Luino sarà in lista con Forza Italia. “Condivido il programma e sarò una voce del territorio a Milano»

luino

Correrà alle prossime elezioni regionali del 4 marzo Laura Frulli, consigliere comunale di Luino con delega a Turismo e Commercio. Sarà in lista con Forza Italia.

«Confermo ad oggi che ho dato la mia disponibilità già quando venni contattata. Non sono mai stata lontana politicamente a quest’area, mi è stato presentato programma che condivido e in cui credo. Penso sia un’opportunità per far parlare una terra di confine».

«Come amministratore alle prime armi di un ente locale ti accorgi che Milano non è proprio così lontano – continua Frulli . La squadra che verrà presto ufficializzata mi piace e credo che in Regione in questi anni sia stato fatto un buon lavoro: mi sembra un’occasione interessante».

Laura Frulli si candidò alle elezioni comunali di Luino del 2015 e prese 358 preferenze.

Un numero considerevole di voti: continuerà il lavoro in Comune qualora dovesse venir eletta?

«In questi anni ho lavorato in tutta onestà e con grande fatica e intendo continuare l’impegno preso con glie elettori luinesi. In Regione mi presenterò per come sono: non una politica di professione, ma una persona che si vuole mettere a disposizione della collettività».
La carica di consigliere comunale infatti non è causa di incompatibilità.

La candidatura di Laura Frulli si somma all’ipotesi paventata dal sindaco Andrea Pellicini, che giorni fa confermò il suo interesse in seno al partito in cui milita, Fratelli d’Italia, per una candidatura alle prossime elezioni del 4 marzo, senza tuttavia aver ad oggi ancora sciolto la riserva se alla Camera dei deputati o al Consiglio Regionale.
In quest’ultima ipotesi proprio come Laura Frulli, compagna di coalizione e nella maggioranza cittadina.

di
Pubblicato il 19 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore