Laura Taroni parla della morte di sua madre: “Fu Cazzaniga a fare l’iniezione”

Incidente probatorio per l'infermiera dell'ospedale di Saronno accusata di aver ucciso, insieme all'amante Leonardo Cazzaniga, il marito, la madre e il suocero con i farmaci

laura taroni infermiera killer

«Ci siamo guardati e poi Leonardo ha fatto l’iniezione a mia madre». Laura Taroni avrebbe scaricato sul compagno Leonardo Cazzaniga la responsabilità della morte della madre Maria Rita Clerici per i quali entrambi sono accusati di omicidio.

La frase sarebbe emersa durante l’incidente probatorio che si è svolto quest’oggi (lunedì) in Tribunale a Busto Arsizio nell’ambito dell’udienza preliminare che li vede entrambi imputati per le morti nella famiglia dell’infermiera di Lomazzo.

Oltre alla morte della madre della Taroni i due sono ritenuti responsabili del decesso di Massimo Guerra, marito di Laura Taroni, e del suocero Luciano Guerra.

Durante l’interrogatorio è emerso anche il rapporto conflittuale tra Maria Rita Clerici, deceduta il 4 gennaio 2014, la figlia e lo stesso Cazzaniga. In un’occasione, infatti, la Clerici sarebbe venuta anche alle mani con l’ex-medico del Pronto Soccorso di Saronno.

Secondo la ricostruzione dell’accusa, infatti, la donna sarebbe deceduta nel giro di poche ore dopo essersi sentita male. A causare la morte, secondo gli investigatori, sarebbe stato prorio il farmaco procurato dal Cazzaniga che – ricordiamo – è ritenuto responsabile anche della morte di almeno 9 pazienti del Pronto Soccorso mentre per altri 18 è in corso l’accertamento da parte dei consulenti della Procura.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore