Le Lega sgrida la sindaca Bertuletti

Matteo Bianchi: "Le sue dichiarazioni non sono in linea, ci saranno provvedimenti"

cristina bertuletti in maschera

E’ toccato al segretario provinciale Matteo Bianchi intervenire, dopo l’ennesima sparata della sindaca di Gazzada Schianno Cristina Bertuletti. Il Segretario provinciale del Carroccio la prende larga e inizia criticando il Pd e accusandolo di “strumentalizzazione elettorale”. Ma il vero bersaglio è proprio la sindaca (che ha già espresso in passato simpatie per Mussolini) la cui intemperanza su Facebook rischia di oscurare gli altri candidati del partito di Salvini.

(Foto, la sindaca durante una edizione del carnevale di Gazzada)

“La Lega prega per le vittime di folli dittature – commenta il Segretario provinciale della Lega di Varese, Matteo Bianchi – anche attraverso i suoi amministratori locali, che sono stati in prima fila a celebrare la Giornata della Memoria nei Municipi e nelle scuole, sabato scorso”.

Bianchi ricorda come esistano ancora oggi fenomeni per cui è bene non abbassare mai la guardia. “Ieri i pericoli erano nazismo e comunismo – sottolinea il Segretario provinciale – oggi il nostro dovere è fermare il terrorismo islamico affinché non ci siano più vittime e soprusi su innocenti”.

Però tiene a precisare: “Le dichiarazioni del Sindaco di Gazzada Schianno, Cristina Bertuletti, sono prese di posizione che non fanno parte della linea politico-amministrativa della Lega (con buona pace degli esponenti del Partito Democratico, che stanno strumentalizzando la vicenda per fini elettorali) e per cui si valuteranno provvedimenti successivi”.

LA VICENDA DEL POST CONTRO IL GIORNO DELLA MEMORIA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. apetraccone
    Scritto da apetraccone

    Il finto moderatismo non è più di moda… “aggiungi un posto a destra…”

Segnala Errore